Sanremo, a Bologna gruppo di ascolto 'extralarge' in Sala Borsa

La piazza coperta della Biblioteca si trasforma per l'occasione in un salotto aperto in occasione della quarta serata del festival: serata speciale con visione collettiva in diretta della competizione canora e approfondimenti

Sanremo e' uno spettacolo che molti amano gustarsi in compagnia. Perche', piu' che il piacere dell'ascolto, per qualcuno c'e' il gusto di commentare assieme canzoni, outfit e ospiti. L'ufficio Musica del Comune di Bologna ha messo in piedi un gruppo di ascolto 'extralarge' aprendo le porte di Sala Borsa per la quarta serata del Festival. Va in scena, dunque, Sanremo edition, novita' 2020 del Mercato della musica, una serata speciale, una visione collettiva in diretta della competizione canora con approfondimenti sulla composizione, sul linguaggio e sulla scrittura per la musica.

La piazza coperta della Biblioteca Salaborsa si trasforma per l'occasione in un salotto aperto, con un megaschermo e cuscini per godersi lo spettacolo. Sul palco, per commentare le canzoni e discutere sulla qualita' di scrittura e composizione, ci saranno dei veri specialisti: Emidio Clementi, voce dello storico gruppo bolognese Massimo Volume, e docente di scrittura creativa all'Accademia di Belle arti di Bologna, Paolo Somigli, docente di Storia della canzone all'Alma Mater e di Storia e sociologia della popular music alla Libera Universita' di Bolzano-Bozen, oltre a Pierfrancesco Pacoda, giornalista e critico musicale, al quale e' anche affidato il compito della conduzione. In diretta telefonica dal Teatro Ariston, l'esperto degli esperti di Sanremo, Eddy Anselmi, autore di due pubblicazioni dedicate al Festival, una delle quali uscita da pochissimo che ne ripercorre l'intera storia, e fra i protagonisti quest'anno di 'L'altrofestival', il nuovo dopofestival proposto su RaiPlay. In collegamento da Sanremo anche la giornalista di Repubblica Bologna Giorgia Olivieri.

"Sanremo e' un momento chiave della cultura popolare italiana, che nonostante tutto non tramonta mai. Abbiamo deciso di prenderlo sul serio, coinvolgendo esperti di musica, per stare insieme nella piazza coperta di Bologna in una serata divertente e istruttiva, che non manchera' di riservarci delle sorprese: sono convinto che la musica sia uno dei terreni migliori su cui far incontrare cultura, divertimento e inclusione sociale, e che Bologna sia il luogo giusto per sperimentare in questo senso", spiega l'assessore alla Cultura del Comune di Bologna, Matteo Lepore. Fra un commento e l'altro, drink alla mano (il bar restera' aperto per chi vorra'), il pubblico potra' anche interagire con gli esperti grazie ad una app con la quale votare le canzoni preferite e quelle meglio riuscite dal punto di vista dei temi affrontati durante la serata. L'incontro e' ad ingresso libero fino ad esaurimento posti. (Vor/ Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultraleggero precipitato ad Argelato: morto in ospedale il giovane pilota

  • Precipita con l'aereo, morto a 23 anni: chi era la vittima

  • Perdita d'acqua in via Indipendenza, negozi allagati e disagi al traffico | VIDEO - FOTO

  • Al Maggiore primo intervento al mondo di asportazione di colon e fegato eseguito con robot

  • Musica a tutto volume nel condominio, i carabinieri gli staccano la luce

  • Coronavirus, gli studiosi Unibo: "Potrebbe arrivare dal pangolino, trovati possibili farmaci"

Torna su
BolognaToday è in caricamento