Matrimonio, dall'abito al bouquet: trucchi e regole per le spose

Alla vigilia del matrimonio dell'anno, quello fra Harry e Meghan, ecco le tendenze e i consigli di Fata Madrina, consulente che segue chi si appresta a compiere il grande passo

Il Royal Wedding è vicinissimo e sul "sì" del principe Harry e della fidanzata Meghan Markle c'è moltissima curosità e tante indiscrezioni sul look dell'attrice americana, che avrà come confronto diretto quello con Kate Middleton, una sposa reale davvero impeccabile per stile ed eleganza. 

"Si vocifera che potrebbe indossare la tiara di Lady Diana, ma è solo un'ipotesi, c'è un grande mistero intorno a questo matrimonio e anche noi addetti ai lavori siamo parecchio curiosi anche perchè sappiamo che le sue scelte influiranno sui trend della prossima stagione come fu per Kate" ci dice Alessandra Cristiani, che in fatto di spose se ne intende, tanto da aver creato la figura della Fata Madrina, una consulente che segue ragazze e donne che si apprestano a compiere il grande passo aiutandole a scegliere l'abito e a gestire lo stress, ma non solo. 

"Dopo tanti anni in atelier e una specializzazione come emotional trainer eccomi qui a realizzare il sogno di creare una figura professionale nuova alla quale ho dato il nome di Fata Madrina. Il mio lavoro consiste nell'offrire una prima consulenza alla sposa che mi faccia capire chi ho di fronte, che tipo di matrimonio sogna e quale è il suo budget. Seleziono per lei tre atelier tenendo in considerazione quello che ho carpito e poi fissiamo gli appuntamenti e mi faccio dare dei feedback per entrambe la parti". 

La bolognesissima Alessandra ha anche scritto un libro a tema che si chiama "Matrimonio in vista: sii Zen!", che è di fatto una piccola e divertente guida che approccia all’organizzazione del matrimonio da un punto di vista nuovo e diverso. 

Tendenze 2019

La nostra "Fata Madrina" di ha dato anche qualche anticipazione sulle tendenze sposa del 2019: "La farà da padrone il nude look, anche molto spinto. Grande accessorio, la tiara". 

Chiesa o Municipio: le scelte più adatte

Una volta c'era una distanza abissale fra le due cerimonie, quando il Comune era considerato praticamente una celebrazione di serie B. Oggi le cose sono cambiate molto e a Bologna questo cambiamento, lo ricordiamo, è stato promosso dal calore che Maurizio Cevenini seppe dare alla Sala Rossa e alle celebrazioni nuziali che in essa si celebravano e che si celebrano ancora con grande sentimento. Darei solo due piccole regole: no al velo lungo e no a uno sfarzo eccessivo. 

Lo sposo e l'abito della sposa

Non è una questione di superstizione, ma del momento unico della sposa che appare al suo futuro marito con un abito che è praticamente il suo prolungamento, in un momento nel quale molto probabilmente è più bella che mai. Io sono per l'effetto sorpresa, anche se mi è capitato di andare in atelier con la coppia riunita. Pensare all'approvazione dello sposo è però una delle cose che porta maggiore stress alle sposine. 

Potrebbe interessarti

  • Eclissi di luna: cosa vedremo e come fotografarla

  • Casa: 6 modi per riutilizzare i fondi di caffè

  • Eclissi lunare: conto alla rovescia, dove ammirare la luna rossa

  • Sentiero dei Bregoli: un itinerario spirituale

I più letti della settimana

  • Sciopero nazionale trasporti 24 e 26 luglio: stop bus, treni e aerei

  • Incidente in A14: scontro tra camion, tratto chiuso al traffico

  • Incendio a Castenaso: auto prende fuoco mentre viaggia in strada

  • Incendio in stazione, fiamme al binario 17: evacuati 200 passeggeri alta velocità

  • E' leucemia acuta: a tre giorni dal ricovero Mihajlovich inizia la chemio

  • Incidente ad Argelato: scontro auto-scooter, c'è un morto

Torna su
BolognaToday è in caricamento