Crowdfunding per guida gastro-turistica "mobo's stories"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Raccontare i territori, o meglio, le storie tra Modena e Bologna (come suggerisce il gioco di parole MoBo’s Stories), partendo da un prodotto che di quelle zone è l’eccellenza più nota: il tortellino. È l’obiettivo della guida ideata da Dario Ruscetta, giovane modenese, che in nome della qualità ha raccolto le storie delle realtà rurali e contadine della zona (piccoli produttori, ma anche ristoranti e b&b), visitandole una a una e parlando con le persone che ne fanno parte. Una guida indipendente e sincera: le attività descritte rientrano nel libro senza aver versato alcun tipo di contributo a fini pubblicitari. Una guida narrativa di oltre 300 pagine: al suo interno né recensioni né ricette, ma storie che aiutano a costruire una Storia più grande, quella del territorio, e a suggerire un’idea di turismo differente, da una prospettiva inusuale e preziosa. Come spiega Ruscetta: «In un’epoca in cui tutto viene mostrato in 140 caratteri e una foto, io ho deciso di uscire per strada e incontrare chi le Storie potesse raccontarmele davvero, camminando, lavorando oppure sedendosi a tavola per mangiare insieme». Una guida illustrata: a tenere insieme le fila delle storie raccontate saranno le oltre 100 fotografie e mappe illustrate realizzate da Emanuele Bacchelli, e un racconto scritto dallo stesso Dario Ruscetta sullo sfondo dei territori descritti nella guida. Una guida che si fa dal basso: chiunque contribuirà al crowdfunding per dar voce alla propria terra, riceverà il volume insieme a tante reward. La campagna di crowdfunding è appena partita sul sito Ideaginger.it 

Torna su
BolognaToday è in caricamento