Carlo Ginzburg vince il premio letterario internazionale Tomasi di Lampedusa

Al professor Carlo Ginzburg, che ha insegnato Storia all'Università di Bologna, è stato assegnato il Premio per il saggio Nondimanco edito da Adephi. Negli anni il premio Tomasi di Lampedusa è stato insignito ai premi Nobel per la letteratura Kazuo Ishiguro, Mario Vargas Llosa e Orhan Pamuk, Abraham B. Yehoshua, Tahar Ben Jelloun, Claudio Magris, Anita Desai, Edoardo Sanguineti, Amos Oz, Javier Marias, Fleur Jaeggy, Valeria Parrella, Emmanuel Carrère e Fernando Aramburu.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Carlo Ginzburg, con il saggio dal titolo Nondimanco (Adelphi) è il vincitore della sedicesima edizione del Premio letterario internazionale Giuseppe Tomasi di Lampedusa. A decretarne la vittoria la giuria composta da Gioacchino Lanza Tomasi (presidente), Salvatore Silvano Nigro, Giorgio Ficara, Mercedes Monmany e Salvatore Ferlita. La cerimonia di premiazione si terrà sabato 3 agosto a Santa Margherita di Belìce in provincia di Agrigento, città amata dallo scrittore Tomasi di Lampedusa. Carlo Ginzburg ha insegnato Storia all'Università di Bologna, alla University of California di Los Angeles, alla Scuola Normale di Pisa.

Torna su
BolognaToday è in caricamento