Coronavirus, la beffa delle mascherine: "Prodotte in Cina, a Wuhan"

Come riporta la testata Open, sulla confezione di alcune mascherine filtranti c'è scritto: distribuita da "Farmac Zabban Spa Calderara di Reno-Bologna", prodotta in "Cina, Wuhan"

Foto Ansa

Indossare una mascherina è tra le raccomandazioni consigliate dal Ministero della Salute per proteggersi dal Coronavirus, il virus che dalla Cina si sta velocemente espandendo in diversi Paesi. Al momento tutti i casi sospetti segnalati in Italia si sono rivelati negativi ai test per il coronavirus 2019-nCoV, come si legge sul sito del Ministero.

Virus cinese: cos'è, come si diffonde e come proteggersi

Nonostante ciò, sono tantissimi gli italiani che - come riporta Open - soprattutto a Roma e a Milano vanno alla ricerca delle mascherine per proteggersi ed evitare il contagio. E qui la beffa: sono proprio prodotte a Wuhan, la città dai cui si è diffuso il virus. "Mascherina facciale filtrante, distribuita da Farmac Zabban Spa Calderara di Reno-Bologna; prodotta in Cina, Wuhan".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultraleggero precipitato ad Argelato: morto in ospedale il giovane pilota

  • Precipita con l'aereo, morto a 23 anni: chi era la vittima

  • Perdita d'acqua in via Indipendenza, negozi allagati e disagi al traffico | VIDEO - FOTO

  • Al Maggiore primo intervento al mondo di asportazione di colon e fegato eseguito con robot

  • Musica a tutto volume nel condominio, i carabinieri gli staccano la luce

  • Lizzano, trovato in un bosco lungo fiume: morto snowboardista 59enne

Torna su
BolognaToday è in caricamento