Lavoro e sfruttamento, il film dei documentaristi bolognesi approda sui canali Rai

Un gruppo di videomaker e registi di stanza a Bologna porta sugli schermi televisivi l'opera-denuncia sul sistema di sfruttamento dei braccianti Sikh nei campi dell'agro pontino

Approda in prima serata sui canali Rai il docu-film 'The Harvest', realizzato dal collettivo Smk, il gruppo di registi e videomaker di stanza a Bologna.

Il doppio appuntamento con l'informazione generalista è domenica 17 giugno, dapprima in diretta alle 15 su Rainews24, poi in prima serata all'interno della trasmissione estiva Kilimangiaro - Ogni cosa è illuminata, condotto da Camilla Raznovich.

Il film, girato e prodotto grazie a una campagna di crowdfunding, racconta delle condizioni di quasi schiavitù dei braccianti Sikh dell'agro pontino, dove non è raro assumere sostanze stupefacenti per reggere i forsennati ritmi di lavoro, imposti dai caporali. Alla trasmissione di affiancherà anche Marco Omizzolo, sociologo e responsabile scientifico della coop. “In Migrazione”, che nel 2016 è stato animatore dell’occupazione dei terreni di alcune aziende agricole in provincia di Latina coi braccianti
indiani e dello sciopero del 18 aprile del 2016.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Esce di strada, l'auto finisce nel canale: c'è un morto

  • Ozzano, maxi rissa davanti a locale: spunta un coltello, quattro feriti

  • Perturbazione meteo, previsione nevicate: Autostrade mette in guardia

  • Neve in arrivo, non solo in Appennino: "Fiocchi anche in collina e possibili sorprese in pianura"

Torna su
BolognaToday è in caricamento