Il bolognese Fabriano Fabbri al Festival dell'Espressionismo

Il professore dell'Unità di Bologna scelto per la sua attenzione alla trasversalità artistica

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Sarà Fabriano Fabbri, professore dell'Università di Bologna, la voce narrante di "Viaggio al Termine delle Note"; uno spettacolo-concerto molto particolare, tra gli appuntamenti principali del Festival dell'Espressionismo di Torino: si tratta di. uno spettacolo-concerto molto originale, che indagherà il tema della libertà creativa facendo convivere sul palco diverse forme artistiche: la recitazione (affidata in maniera trasversale al musicista Cristiano Godano, leader dei Marlene Kuntz), la musica (a cura di Giorgio Li Calzi, direttore del fortunato Jazz Festival di Torino), la letteratura (sul palco ci sarà il Premio Strega Tiziano Scarpa), le arti visive (l'allestimento è affidato alla critica d'arte Alessandra Morra). La figura del professor Fabbri è stata scelta proprio in quanto indagatore della trasversalità dell'arte, come dimostrano le sue pubblicazioni. Lo spettacolo andrà in scena il 24 febbraio al Teatro Vittoria di Torino (ingresso libero)

Torna su
BolognaToday è in caricamento