Leo, il device intelligente per il distanziamento sociale è nato sotto le due torri.

Leo lo strumento high tech che aiuta in maniera semplice negli spazi pubblici è nato a Bologna. Tre aziende insieme in un alliance internazionale Wi4b S.r.l di Bologna , Design Factory 21AM di Milano e Twin Advisors&Partners Limited di Londra

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Il Covid-19 ci porterà putroppo a dover fare i conti con nuove abitudini come quella del distanziamento sociale e di stare attenti alle distanze di sicurezza. Sotto le due torri in un alliance guidata da Wi4b S.r.l, dinamica azienda attiva a livello internazionale nella progettazione di sistemi IoT con sede in Via degli Orefici insieme a Design Factory 21AM di Milano e alla Twin Advisors&Partners di Londra advisory company riferimento italiano per quanto riguarda l'economia dello spazio nasce LEO. Leo è un avanzatissimo device poco più grande di un pacchetto di sigarette che con una telecamera permette un controllo poco invasivo e rispettoso della privacy delle distanze di sicurezza in ambienti con un grande afflusso di visitatori. Leo non registra e nemmeno si connette a Internet, Smartphone o a qualsiasi altra cosa. E' stand-alone e l'unica cosa di cui ha bisogno è l'alimentazione elettrica che gli viene fornita attraverso una normalissima USB-C. Viene montato su un soffitto a una altezza determinata e da quell'altezza gli è possibile riconoscere le persone e valutarne le distanze. Nel caso si trovino troppo vicini emetterà un segnale acustico che avviserà educatamente di rispettare le distanze di sicurezza. La parte pensante è un sofisticato algoritmo Il nome Leo è un chiaro omaggio al Leone di San Marco e al genio ingegneristico di Leonardo da Vinci. Le possibilità applicative sono svariate. Il device può essere utilizzato ad esempio negli spazi relax delle nostre aziende, nei centri sportivi e nelle palestre, nei negozi retail e negli esercizi di take away. Lo strumento è una risposta importante al bisogno di riapertura ed è un supporto semplice alle attività economiche che dovranno ripartire in tutta sicurezza. Una delle caratteristiche più interessanti è sicuramente l'attenzione alla privacy. E'una chiara dimostrazione di come la tecnologia può entrare nelle nostre vite in maniera rispettosa e come può essere un supporto nel migliorare la vita di tutti i giorni. Andrea Toppan, CEO di Wi4b S.r.l: “Siamo orgogliosi di aver ideato, sviluppato ed ingegnerizzato una soluzione in tempi così rapidi, che risponda alla richiesta di aiutare le attività del nostro paese ad una riapertura in sicurezza. Il tutto nel massimo rispetto della privacy. Distanti ma vicini, come recita il nostro slogan”. Andrea Alessandri, 21am: “Abbiamo subito colto la sfida di progettare in pochissimo tempo una scocca in grado di accogliere Leo, capace di trovare il suo spazio in questa difficile ripresa ed allo stesso tempo raccontare una storia di ingegno tecnico: ecco quindi l’omaggio a Leonardo ed alla proporzione geometrica, l’utilizzo delle più avanzate tecniche di produzione rapida per una forma semplice ma unica”. Alessandro Sannini, CEO di Twin Advisors&Partners: “Leo rappresenta l’esempio di una tecnologia facile e utile per le persone. La tecnologia utilizzata da LEO è simile per funzionamento ad alcune videocamere installate su alcuni satelliti. Rappresenta un’ottima realizzazione con un ottimo rapporto qualità/prezzo nel mondo dell’Internet delle Cose”. Rappresenta sicuramente oltretutto un orgoglio per la nostra città visto che la maggioranza dei componenti del team sono ex allievi dell'Università di Bologna chi nella facoltà di ingegneria, chi a giusisprudenza. In questi giorni si stanno attivando molti canali distributivi e presto Leo potremmo vederlo in funzione anche nella nostra città magari anche in qualche edificio pubblico per continuare ad essere distanti, ma vicini per ritornare alla vita normale con attenzione.

Torna su
BolognaToday è in caricamento