Mobike a Bologna: incendi, danni e scorrettezze con le bici condivise

Tra i tanti che le utilizzano correttamente, nelle prime settimane diversi gli episodi di uso improprio delle bici arancioni e dei loro parcheggi. Una rassegna

Una bici con il codice coperto da un tratto a pennarello nero, un'altra con i freni tagliati e, in un altro caso ancora, altre due date alle fiamme. Ma anche bici gettate nei canali e altre ancora nei bidoni dell'immondizia.

Si sta diversificando il repertorio di maltrattamenti e danni nei confronti delle bici arancioni di Mobike, il servizio di biciclette condivise che il Comune ha affidato a una azienda cinese per i prossimi anni.

I numeri lo dicono: le bici arancioni piacciono ai bolognesi, e la stragrande maggioranza degli utenti le usa responsabilmente. Tuttavia non mancano i vandalismi, ai quali fanno coppia anche una serie di comportamenti inopportuni da parte degli altri utenti della strada, come auto e scooter. Qui di seguito una breve rassegna, tra casi segnalati e foto comparse sui social.

Due mobike nel Fiume Savena all'altezza del ponte di legno di Parco dei cedri (foto FB)

WhatsApp Image 2018-09-10 at 18.15.35-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Esce di strada, l'auto finisce nel canale: c'è un morto

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

  • Perturbazione meteo, previsione nevicate: Autostrade mette in guardia

Torna su
BolognaToday è in caricamento