Parcheggio bus turistici, arriva ticket da 100 euro per la sosta in piazza Malpighi

L'obiettivo di Palazzo D'Accursio è fare utilizzare agli operatori l'autostazione. Per la sosta in PIazza San Mamolo si pensa a una fermata apposita

Da settembre i bus turistici che intendono sostare in piazza Malpighi, nel centro di Bologna, dovranno pagare 100 euro di ticket. A fissare la tempistica è l'assessore alla Mobilita', Irene Priolo, intervenuta sul tema ieri in commissione.
La delibera che introduce il contrassegno per i bus turistici era stata già approvata da tempo e intanto l'amministrazione ha portato avanti il confronto con le associazioni di categoria e quelle delle guide turistiche, "per fare in modo che il provvedimento parta dal mese di settembre. Abbiamo convenuto questa data- riferisce l'assessore- e ci siamo attivati con Tper ed Engineering per la realizzazione vera e propria del contrassegno".

E' una misura "virtuosa", sottolinea Priolo, perche' "sarà un disincentivo alla sosta in centro per utilizzare invece come hub principale l'autostazione". Il costo resta quello fissato con la delibera a 100 euro, ma l'amministrazione sta ragionando sull'ipotesi di prevedere delle agevolazioni. Inoltre, Palazzo D'Accursio conta di utilizzare il momento della richiesta del contrassegno anche per verificare, di concerto con la Polizia municipale, l'eventuale attività di guide turistiche abusive.

Nel frattempo, segnala Priolo, il Comune ha lavorato anche per "regolarizzare" l'altra area di sosta usata dai bus, quella sui viali all'altezza di porta San Mamolo, con l'obiettivo di realizzare una piazzola vera e propria.

Intanto, già ora la tendenza per i bus turistici ad utilizzare in autostazione è "in aumento", segnala il presidente David Pierinelli: se nel 2015 se ne contavano 1.655, a fine 2018 la stima è che "arriveremo intorno ai 4.000". Però, "non è ancora entrato nella quotidianità di tour operator e vettori l'individuarci come punto centrale", aggiunge Pierinelli.

Al momento, l'autostazione ha ancora margini per poter affrontare un ulteriore incremento, ma prima o poi la coperta rischierà di rivelarsi corta: "Non possiamo essere solo noi a raccogliere il gettito complessivo dei bus turistici. Se in assenza di un progetto allargato arrivassero tutti da noi- avverte Pierinelli- avremmo problemi di spazio", quindi risulta "strategico ragionare su una maggiore integrazione" del servizio.
(Pam/ Dire)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Forno a microonde: fa veramente male alla salute?

  • Un faro in montagna? Esiste a Gaggio Montano

  • 7 alimenti che fanno ingrassare invece che dimagrire

  • Amanti del vinile? 4 imperdibili negozi a Bologna

I più letti della settimana

  • Incidente in A1, un morto: traffico bloccato la domenica del rientro

  • Nuova rotta Ryanair: da Bologna a Kutaisi due volte a settimana

  • West Nile, zanzare positive a San Giovanni in Persiceto

  • Concorsi pubblici, Unibo cerca 57 amministrativi: c'è tempo fino al 5 settembre

  • Incidente sulla A14: scontro tra auto due morti e tre feriti

  • San Lazzaro, azzarda un'inversione e provoca incidente: incastrato dalle telecamere

Torna su
BolognaToday è in caricamento