Pizzartist, miglior forno di Bologna: i ragazzi di via Marsala vincono Pizza Hero

Marco e Patrizio: "Orgogliosi che sia stato il guru della panificazione a giudicarci. Abbiamo vinto e rinnovato il locale: adesso c'è anche un angolo pane"

Marco e Patrizio di Pizzartist

La sfida bolognese della pizza è stata vinta dai ragazzi di Pizzartist, la pizzeria d'asporto di Via Marsala con un'altra sede al DLF. Il contest, fulcro del programma tv di canale Nove Pizza Hero, gode della presenza di un super-giudice, il Michelangelo della pizza...mister Gabriele Bonci. E' stato lui a scegliere i tre forni di Bologna più meritevoli, sempre lui ad assaggiare tre pizze e un pane per ogni locale e, alla fine, decretare il vincitore. 

«Essere valutati da un guru della panificazione come Gabriele Bonci è stato un onore. Il fatto che ci abbia considerati i numeri uno poi...siamo tutti molto orgogliosi di questa vittoria, non c'è che dire - a parlare Marco Guerci, titolare e ideatore insieme alla moglie Erica Facchini della pizzeria nata sei anni fa - per compensare la mancanza di una pizza alla pala, tipica della tradizione romana ma assente fino a quel momento sotto le Due Torri». 

Pizza Hero a Bologna: in sfida Al Mi Furner, Il Forno di Porta Lame e Pizzartist  

Nella puntata di Pizza Hero – La sfida dei forni girata a Bologna i tre sfidanti erano: Al Mi Furner di Leonardo e Simone, Il forno di Porta Lame di Stefania e Samuel e Pizzartist di Marco ed Erica. Ne è stato eliminato prima uno (Il Forno di Porta Lame) e in seguito disputata la sfida fra i due finalisti, che hanno sottoposto al giudice dei panificati speciali, pizze davvero inusuali. La vittoria è arrivata grazie a una pizza "baciata" e a un pane alla zucca. In palio il restyling del locale di via Marsala che è stato rinnovato, colorato, dotato di un angolo per il pane e decorato con un classico simbolo della città ma anche della modalità di consegna: una bicicletta sul muro. 

Pizzartist Bologna: l'intervista al vincitore di Pizza Hero

La domanda la facciamo al solo Marco, visto che la socia e moglie Erica è in dolce attesa e quindi assente giustificata (in trasmissione con lui c'è Patrizio, responsabile del punto vendita in zona universitaria). Come è nata la pizzeria Pizzartist dunque? 

«Sei anni fa da Roma ho raggiunto qui a Bologna la mia compagna. Avevo voglia di pizza e non ho trovato da nessuna parte la pizza alla pala, quella tipica delle mie parti, che ha come caratteristiche principali una idratazione più elevata, utilizzo di poco lievito e quindi più digeribile e più croccante. Non essendocene, l'abbiamo aperta noi. Ecco come è nato il locale di via Marsala, poi seguito da quello al dopolavoro ferroviario»

Ha anche un'altra particolarità, vero? 

«Direi che siamo gli unici a vendere la pizza a peso! Paradossalmente uno può entrare e chiedere 20 centesimi di margherita...il costo sta fra i 12 e i 16 euro al KG e considerando che con un chilo ci si mangia in due o tre persone, abbiamo calcolato che con le consegne e domicilio il prezzo medio è di 8 euro a testa. La consegna è gratuita». 

Parliamo del programma Pizza Hero con Patrizio: come si è svolto il tutto? 

«Dopo la comunicazione che rientravamo nella rosa dei tre migliori forni si è presentato qui Gabriele Bonci, praticamente un mito della panificazione. Ha ordinato tre pizze: una marinara, una ai fiori di zucca e alici, una friarielli e salsiccia e un po' di pane alla zucca. Le ha portate via e le ha assaggiate. Poi ci siamo trovati tutti in una location e lì abbiamo assaggiato gli uni i prodotti degli altri esprimento un giudizio. Siamo arrivati poi alla sfida finale fra due e abbiamo ideato la pizza con cui avremmo concorso: una baciata»

Una pizza baciata: che cos'è esattamente? Come avete scelto quella che vi ha portato alla vittoria?

«Sono due strati l'uno sopra l'altro con dentro il condimento: ricotta maremmana 100% latte di pecora, guanciale di Amatrice bello croccante (Patrizio in realtà ha detto "scrocchiarello"), in onore del nostro amico Samuel dell'arancia siciliana caramellata e in onore della modenese Erica dell'aceto balsamico bianco». 

Gambero Rosso: Masaniello di Bologna fra le migliori d'Italia

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Spaccio di droga in PIazza Verdi, in manette quattro pusher

  • Cronaca

    Incendio ad Anzola, fiamme tra le auto: a fuoco anche camper e roulotte

  • Cronaca

    Il nonno gli dice 'Facci un film': dal racconto di un 18enne nasce 'Indescrivibile'

  • Cronaca

    Bimbo si perde in Corticella, trovato dopo ricerche in tutto il quartiere

I più letti della settimana

  • Incidente a San Lazzaro, perde il controllo dell'auto e si schianta contro il guard rail: vivo per miracolo

  • Morto a 26 anni sotto i portici di via Ugo Bassi, mistero sulle cause

  • Mamma dimentica figlio di due anni in auto e va a lavoro

  • Incidente in A1: schianto in auto, un morto e un ferito grave

  • Trasporti, sciopero 24 marzo: disagi per chi viaggia in bus

  • Il cane abbaia forte, i vicini segnalano: il giovane padrone è morto in casa

Torna su
BolognaToday è in caricamento