Simulazione processo Cedu all'Unibo. Gli studenti vestono i panni di avvocati della corte di Straburgo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Bologna, 2 dicembre 2019 - Il processo simulato organizzato dalle cattedre di diritto pubblico comparato del Dipartimento di Scienze Giuridiche di Bologna insieme all'Associazione studentesca universitaria "Bologna Moot Team"si è tenuto questo pomeriggio presso l'Aula Bachelet della Corte d'Appello di Bologna e ha consentito a 16 studenti selezionati di patrocinare una causa ispirata al caso Mugemangango v. Belgio che sarà chiamato all'udienza di domani alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo di Strasburgo. Il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Bologna appena entrato in carica ha confermato una felice collaborazione per il quarto anno consecutivo sotto la supervisione dell'Avv. Bruno Micolano, già presidente del Congresso Mondiale dell'Avvocatura organizzato dall' “Unione International des Avocats” nonché membro della Commissione internazionale dell'Ordine bolognese. La Presidente Elisabetta d'Errico ha infatti accolto con entusiasmo l'invito delle Prof.sse Susanna Mancini e Elena Ferioli dell'Unibo, partecipando quale membro della Corte simulata insieme ai colleghi e Consiglieri Ercole Cavarretta e Silvia Villa, nonché all'ex presidente e Console onorario di Francia, Avv. Giuliano Berti. Il Direttore del Dipartimento, Prof. Michele Caianiello, ha ribadito l'importanza di iniziative come queste per formare i giuristi di domani. Il caso controverso verteva quest'anno sulla violazione dei diritti di elettorato passivo e la tutela delle minoranze etnico-religiose. Le novità rispetto agli anni precedenti sono la prestigiosa sede dell'Aula Bachelet della Corte d'Appello di Bologna e la parallela organizzazione di un viaggio didattico a Strasburgo per assistere direttamente all'udienza del Caso Mugemangango v. Belgio. I migliori oratori sono stati premiati dalla Presidente d'Errico.

Torna su
BolognaToday è in caricamento