Parola all'avvocato

Parola all'avvocato

Foto dei figli sui social: multa per la nuova compagna del papà

Sentenza del 6 marzo 2019

Il caso. Dopo il divorzio avvenuto nel novembre 2018, la nuova compagna del marito pubblicava ripetutamente foto dei suoi figli minori sui social network. Così una mamma era stata costretta a rivolgersi al tribunale per chiedere un provvedimento d’urgenza che disponesse la cancellazione immediata delle foto dei bambini da internet e che impedisse alla nuova partner dell’ex marito di pubblicare altre immagini dei propri figli.

La decisione dei giudici del Tribunale di Rieti. I giudici hanno specificato che anzitutto, ai sensi del nuovo regolamento UE n. 679/2016 entrato in vigore in Italia lo scorso 25 maggio, “i minori meritano una specifica protezione relativamente ai loro dati personali, in quanto possono essere meno consapevoli dei rischi, delle conseguenze e delle misure di salvaguardia interessate nonché dei loro diritti in relazione al trattamento dei dati personali[…]”. In secondo luogo, l’art. 8 del regolamento citato prevede che il consenso  “per quanto riguarda l’offerta diretta di servizi della società dell’informazione ai minori, il trattamento di dati personali del minore è lecito ove il minore abbia almeno 16 anni. Ove il minore abbia un’età inferiore ai 16 anni, tale trattamento è lecito soltanto se e nella misura in cui tale consenso è prestato o autorizzato dal titolare della responsabilità genitoriale. Gli Stati membri possono stabilire per legge un’età inferiore a tali fini purché non inferiore ai 13 anni.”

Il legislatore italiano, intervenuto col decreto di adeguamento del Codice Privacy (D. Lgs. 101/18 art. 2 quinquies), ha fissato il limite di età da applicare in Italia a 14 anni, espressamente prevedendo che, con riguardo ai servizi della società dell'informazione, il trattamento dei dati personali del minore di età inferiore a quattordici anni è lecito a condizione che sia prestato da chi esercita la responsabilità genitoriale.

Nel caso in questione i genitori avevano espressamente stabilito che la pubblicazione di fotografie dei figli minori sui social network sarebbe stata consentita esclusivamente ai genitori stessi e non a terze persone, salvo consenso congiunto di entrambi.

Nessun consenso dei genitori? Nessuna foto online.

La nuova compagna dell’ex marito quindi non era autorizzata a pubblicare alcuna foto dei minori ed è stata condannata perciò a rimuovere le immagini immediatamente con divieto di pubblicazione futura. 

Ed in caso di violazione del divieto? Una penale di cinquanta euro per ogni violazione del divieto da versarsi in un conto cointestato a favore dei bambini.

Potrebbe interessarti

  • La mappa degli outlet a Bologna: dove fare ottimi affari

  • Ogni quanto vanno lavate le lenzuola?

  • Dermatologia: una bolognese premiata al congresso mondiale

  • Come combattere il caldo: consigli e rimedi

I più letti della settimana

  • La mappa degli outlet a Bologna: dove fare ottimi affari

  • Incidente mortale a Sasso Marconi: auto si scontra con un camioncino, bimbo di sette anni muore sul colpo

  • Ogni quanto vanno lavate le lenzuola?

  • Incidente in A13: scontro tra auto, traffico bloccato per un'ora

  • Minerbio, malore nella piscina del b&b: donna muore in ambulanza

  • Incidente a Sasso Marconi: bimbo muore sulla Porrettana, chi era la piccola vittima

Torna su
BolognaToday è in caricamento