Lavatrice: modelli e funzioni, guida all'acquisto

Come scegliere l'elettrodomestico che più fa al caso nostro: alcuni consigli

La lavatrice è tra gli elettrodomestici fondamentali in una casa. Una ottimale deve essere caratterizzata anche da una partenza ritardata, per programmare i lavaggi negli orari più economici (la notte), per fare una centrifuga regolabile, che consente a sua volta di ridurre i cicli ad ogni carico da lavare. Un fattore molto importante è sicuramente la sua capacità di autofornirsi di acqua calda presente nelle nostre case, in modo che l'elettrodomestico non debba prima riscaldare l'acqua. Vanno evitati i lavaggi a temperature eccessivamente alte (oltre i 60°) e quelli a cestello mezzo vuoto. Ma quale acquistare? Vediamo insieme i vari modelli...

Quali categorie di lavatrici?

Ecco i diversi modelli di lavatrice presenti sul mercato:

  • Lavatrici Carica Frontale: sono composte da un oblò in cui viene inserito il bucato, che può variare nelle dimensioni a seconda della capacità di carico, e un cestello interno solitamente in acciaio inox. Si differenziano per programmi di lavaggio, dimensioni, classe energetica e giri di centrifuga. Hanno una profondità di 60 cm.
  • Lavatrici Slim: con una profondità di 45 cm, ideale per chi ha problemi di spazio e collocamento in ambienti ristretti.
  • Lavatrici Carica dall'Alto: si caratterizzano per avere un’apertura con sportello verticale. Sono chiamate anche salvaspazio o compatte proprio perché hanno una larghezza ridotta rispetto alle lavatrici a carica frontale. Per questo sono molto utilizzate da chi non ha molto spazio in casa o da chi deve incastrare l’elettrodomestico in uno spazio ben definito.
  • Lavatrici da incasso: sono ideali per chi desidera nascondere la lavatrice. Sono particolarmente indicate per chi ha già l’arredo o il mobilio predisposto e per chi non ha molto spazio per installarle in bagno. Sono chiamate anche a scomparsa totale e, solitamente, sono leggermente più strette rispetto alle lavatrici a libera installazione e sono tutte a carica frontale. Le caratteristiche delle lavatrici da incasso non cambiano rispetto a quelle a libera installazione: i kg di carico, i giri di centrifuga, la classe energetica e altre peculiarità possono essere scelte in base alle proprie esigenze. Una delle poche cose in cui questi elettrodomestici differiscono è la dimensione. Quali sono i suoi vantaggi?  L’isolamento acustico a cui l’apparecchio è sottoposto, in quanto, essendo racchiuso all’interno di un mobile, il rumore durante il lavaggio e la centrifuga è sicuramente attutito. Ecco perché questa tipologia di lavatrice viene spesso inserita anche in cucina, non solo, quindi, per ragioni di spazio. Un altro vantaggio da non sottovalutare è quello relativo all’impatto visivo.

Rispetto dell'ambiente

Su le lavatrici deve essere apposta l'etichetta di efficienza energetica, che suddivide le macchine in classi di efficienza energetica a seconda di una serie di parametri, verificati in un ciclo di lavaggio di cotone a 60 °C. Le classi sono contraddistinte da lettere, alla classe A corrisponde la valutazione migliore. I progressi nel campo della tecnologia hanno permesso recentemente di raggiungere macchine che hanno consumi inferiori alla classe A,  ed è diventata obbligatoria la nuova etichetta energetica che include classi di efficienza superiori alla classe A per l'energia introducendo il segno '+' alle classi.  

Dove rivolgersi a Bologna

Una serie di attività con più recensione degli utenti online, attraverso una ricerca Google:

Comet via Guido Rossa a Casalecchio di Reno

Expert-Lucaelettronica in via Emilia Levante a Bologna

Brighenti Srl - Expert City in via Ugo Lenzi a Bologna

Unieuro in via Aldo Moro a Bologna

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Digitale terrestre, cambia tutto: modi e tempi per adeguarsi

  • Casa, in centro ormai solo affitti brevi: crescono prezzi e compravendite

  • Come decorare giardini e balconi in stile natalizio

  • Come decorare casa a Natale: 5 idee facili e veloci

  • Acquisto case: a Bologna erogati mutui per 323,7 milioni di euro

  • Case: Bologna sul podio per le compravendite

Torna su
BolognaToday è in caricamento