Sciopero nazionale 27 settembre, stop scuola e Unibo: assenze 'quasi' giustificate

Il ministro dell’Istruzione Fioramonti ha invitato le scuole “pur nella loro autonomia, a considerare giustificate le assenze degli studenti"

Il 27 settembre si fermerà anche la scuola e si potranno verificare interruzioni o rallentamenti all'Università di Bologna per lo sciopero generale di tutte le categorie pubbliche e private, indetto dalle OO.SS. USB Pubblico Impiego e FLC CGIL.

Si ferma tutto il personale del comparto dell’Istruzione e della Ricerca e dell’Area dirigenziale, dei docenti universitari e di tutto il personale della formazione professionale e delle scuole non statali

Il ministro dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti, ha inviato una circolare alle scuole invitandole “pur nella loro autonomia, a considerare giustificate le assenze degli studenti occorse per la mobilitazione mondiale contro il cambiamento climatico”.

Il ministro ha sottolineato su Facebook che la decisione è stata presa “in accordo con quanto richiesto da molte parti sociali e realtà associative impegnate nelle tematiche ambientali”.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • Regionali Emilia Romagna 2020, tutti i programmi elettorali

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

Torna su
BolognaToday è in caricamento