Blitz del Collettivo universitario in Regione: "Gli alloggi ci stanno, perchè non ce li danno"

Irruzione nell'ufficio della vicepresidente della Regione Emilia-Romagna ed assessore alla Casa, contro la gestione delle politiche abitative studentesche

Irruzione del collettivo universitario autonomo (CUA) nell'ufficio di Elisabetta Gualmini, vicepresidente della Regione Emilia-Romagna ed assessore alla Casa, nelle torri di viale Aldo Moro. I manifestanti tornano così a protestare contro la gestione delle politiche abitative studentesche.

"Abbiamo occupato l'ufficio di Gualmini", annuncia il collettivo, annunciando l'intenzione di svolgere l' una conferenza stampa sui temi riguardanti le politiche abitative per gli studenti.

"Tanti studenti sono venuti oggi a denunciare per l'ennesima volta il disagio abitativo di questa citta'', spiega il Cua, denunciando che in "troppi  quest'anno sono stati esclusi dalla possibilità di poter studiare a Bologna. In più Er.Go si permette di cacciare gli studenti dagli alloggi e non trovargli una sistemazione fino al 18 ottobre! Tutto questo è inaccettabile per chi deve seguire le lezioni o semplicemente vuole iniziare la sua vita in questa città. Vogliamo soldi, vogliamo risorse!".

La protesta prosegue a suon di cartelloni ("Basta caro affitti" e "Più soldi per alloggi studenteschi") e slogan, che dicono: "Gli alloggi ci stanno, perchè non ce li danno" .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, neve in arrivo sull'Appennino emiliano

  • Ripetitori e onde dei cellulari, lo studio del Ramazzini: "Tumori rari nelle cellule nervose"

  • Fuga di gas dalle cantine: 16 famiglie evacuate, traffico bloccato

  • Furto a San Lazzaro: "Sono entrati in pieno giorno e hanno fatto un disastro. Sono sconvolta"

  • In Piazza Maggiore migliaia di Sardine vs Lega | FOTO e VIDEO

  • Guidano un'auto rubata, fanno un incidente e scappano: hanno entrambi solo 14 anni

Torna su
BolognaToday è in caricamento