Addio a Giuseppe Bertolucci, Mezzetti: "Necessario che venga riletta la sua opera"

Il regista e sceneggiatore, spento nel weekend, ricordato con affetto nel capoluogo felsineo: regalo' il suo tocco alla nostra vita culturale locale. Cineteca: 'Lo ricorderemo lavorando con passione'.

E' scomparso nel weekend il registra Giuseppe Bertolucci, morto a Lecce dopo una lunga malattia, all'età di 65 anni. Fratello di Bernardo e figlio del poeta Attilio, fu alla guida della Cineteca di Bologna. Un personaggio caro duqnue anche alla città felsiena, che lo ricorda con affetto e si stringe in cordoglio: "l'artista che, divenuto nel 1997 presidente di una giovane e fragile Istituzione, - ricorda in una nota la Cineteca felsinea - ha dato un contributo decisivo alla sua crescita, in anni molto difficili per il nostro Paese e per le ragioni della Cultura". "Giuseppe Bertolucci - prosegue la nota - ha presieduto la Cineteca di Bologna in una fase che l'ha vista crescere e trasformarsi, progettando la creazione e l'inaugurazione delle nuove sedi, disegnandone lo sviluppo, dando impulso internazionale alla sua attività di restauro e alla sua attività editoriale. L'ha lasciata alla fine del 2011, una volta compiuta la necessaria trasformazione in Fondazione. Lo ricorderemo, come avrebbe voluto lui, lavorando in Cineteca ogni giorno con cura e passione".

In lutto la Regione tutta. “La prematura scomparsa di Bertolucci ci addolora e rende più povero il mondo della cultura del nostro Paese" - si è così espresso il Governatore Vasco Errani, "Non scorderemo l’amore per la sua terra emiliana, i suoi importantissimi lavori, l'appassionato impegno sociale e per le istituzioni culturali fino al contributo per la Cineteca di Bologna. Voglio rivolgere alla sua famiglia, al fratello Bernardo, le mie più sentite condoglianze anche a nome della Regione Emilia-Romagna”.

“E’ una gravissima perdita per il cinema e per l’intera espressione artistica – ha dichiarato l’assessore regionale alla Cultura, Massimo Mezzetti -: credo ora sia ancora più necessario che venga attentamente riletta la sua opera, un grande patrimonio ricco di raffinatezza e originalità che Giuseppe Bertolucci ha generosamente prodotto nel corso della sua vita”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

Torna su
BolognaToday è in caricamento