Spielberg gira un film in Italia: parlerà della vita di Edgardo Mortara

Le riprese inizieranno il prossimo anno. Parlerà di una storia vera, quella del bimbo bolognese sottratto alla famiglia di origini ebraiche per essere allevato da buon cattolico

Steven Spielberg girerà un film in Italia sulla vita di Edgardo Mortara, il bambino bolognese sottratto dalle autorità alla propria famiglia, di origine ebraica. Il film sarà tratto dal romanzo inchiesta Prigioniero del Papa re, di David Kertzer, e incentrato su un caso realmente accaduto.  

Le riprese dovrebbero iniziare all’inizio del prossimo anno, probabilmente saranno ambientate a Bologna, e già alla fine del 2017 il film dovrebbe approdare nelle sale cinematografiche. 

LA STORIA DI EDGARDO. La vicenda del piccolo Edgardo risale alla metà del 1800.  All’età di 6 anni il piccolo venne sottratto alla famiglia perché all'Inquisitore di Bologna risultava che il il bimbo fosse stato segretamente battezzato e la legge dello Stato pontificio non tollerava che un bambino cristiano crescesse all'interno di una famiglia ebrea. Così Edgardo venne portato a Roma per essere cresciuto come un buon cattolico. La famiglia del piccolo lottò contro il Vaticano per riaverlo.
Il caso sollevò l’indignazione della comunità ebraica e scosse l’opinione pubblica. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

  • Perturbazione meteo, previsione nevicate: Autostrade mette in guardia

  • Neve in arrivo, non solo in Appennino: "Fiocchi anche in collina e possibili sorprese in pianura"

Torna su
BolognaToday è in caricamento