Strage di Ustica: "L'Itavia vive ancora"

A Bologna ieri l'incontro dei dipendenti della compagnia aerea: "Forte é stata l'emozione di chi per la prima volta, dopo 33 anni dalla tragedia, rivedeva i resti del DC9 I-TIGI "

Si è tenuto a Bologna ieri l'incontro annuale dei dipendenti della compagnia aerea ITAVIA che cesso di volare nel 1980 dopo l'incidente di Ustica.
Forte é stata l'emozione di chi per la prima volta, dopo 33 anni dalla tragedia, rivedeva i resti del DC9 I-TIGI ricomposto al museo della memoria.

Non sono mancate le lacrime di alcuni piloti che centinaia di volte, seduti ai comandi di I-TIGI, avevano solcato i cieli d'Europa e riportato l'aeromobile alla destinazione finale. Una preghiera ed un pensiero è stato poi rivolto alle 81 vittime innocenti del volo IH870, rappresentate da 81 specchi neri collocati nelle pareti del museo, attorno all'aeromobile, in attesa di riprendere a brillare di luce intensa, la luce della verità.

Presenti all'incontro, oltre a i dipendenti dell'ITAVIA, il Presidente dell'associazione parenti delle Vittime di Ustica D'aria Bonfietti, le sorelle Luisa e Tiziana Davanzali, Giampiero Maldini collaboratore dell'avvocato Aldo Davanzali "Patron dell'Itavia" e Antonio Bovolato presidente dell'associazione "noi dell'Itavia"
Il gruppo si é poi trasferito all'Abbazia di Monteveglio dove hanno concluso il piacevole incontro con un pranzo dal menù tipicamente bolognese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

Torna su
BolognaToday è in caricamento