Wi-fi di nuova generazione in Piazza Maggiore e piazzetta Pasolini

"Iperbole Wireless" si rinnova e diventa più potente. Nelle due piazze i cittadini potranno godere dell'innovativa "tecnologia ac" che consente una velocità nominale fino a 1Gbit/secondo

"Iperbole  Wireless”,  il  servizio  di  free Wi-Fi del Comune di Bologna si  rinnova  e diventa più potente. Piazza Maggiore  e  Piazzetta Pasolini potranno godere dell'innovativa "tecnologia ac"  che consente una velocità nominale fino a 1Gbit/secondo e una capacità di trasmissione maggiore rispetto alle precedenti generazioni tecnologiche.

Il  nuovo  servizio verrà inaugurato domani, 20 giugno, in occasione della prima proiezione  della  stagione 2014 de “Il Cinema Ritrovato” con il capolavoro
restaurato  di  “Gioventù bruciata” e che proseguirà con la rassegna “Sotto le stelle del Cinema”.
Cittadini,  visitatori  e turisti, grazie alla maggiore capacità e velocità di  trasmissione,  potranno  facilmente  inviare  e  condividere sui social network  foto,  suoni  e  filmati  su Bologna e Piazza Maggiore, durante le serate in programma fino al 14 agosto organizzate dalla Cineteca di Bologna nell’ambito di “ Bolognaestate”.

"La  diffusione del WIFI a Bologna - dichiara l'assessore al Turismo Matteo Lepore  -  è ormai ampia. Grazie a questo ulteriore potenziamento in Piazza
Maggiore  sarà  possibile  usufruire  della  connessione  gratuita anche in occasione di grandi manifestazioni con una presenza importante di pubblico.
Un  servizio  per i cittadini ed i turisti e un veicolo di promozione della città,  che  promuoverà  certamente l'invio di foto e commenti da parte dei visitatori in occasione di eventi culturali e non solo".
Il  Comune  di  Bologna  è  la  prima amministrazione pubblica in Italia ad offrire WI-FI pubblico in “tecnologia ac”, anche grazie all'azienda ALFACOD
che offre gratuitamente il supporto tecnologico.
Grazie  all'installazione  dei  nuovi  access point che utilizzano la fibra ottica  della  MAN bolognese (Metropolian Area Network), il limite non sarà più dato dall'infrastruttura o dalla banda internet disponibile ma solo dal dispositivo  dell’utente,  i  collegamenti  contemporanei possibili passano così  da  alcune decine ad alcune centinaia con prestazioni abilitate molto performanti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

  • Terremoto Toscana: riaperto traffico treni AV e regionali, ci sono ritardi

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Rissa dopo Bologna - Milan: tifoso accoltellato, è grave

Torna su
BolognaToday è in caricamento