Abbonamenti Tper gratuiti per gli studenti: arriva la tessera a microchip

E' necessario sostituire la vecchia tessera cartacea entro il 31 gennaio con la carta ricaricabile  

Tper ricorda alle famiglie dei ragazzi residenti a Bologna nati tra il 2003 e il 2005 che la tessera cartacea, recapita la scorsa estate per muoversi gratuitamente su autobus e treni Tper all’interno dell’area urbana di Bologna, è valida fino al 31 gennaio 2017, quindi è necessario sostituirla con la tessera “Mi Muovo” a microchip.
La nuova tessera di abbonamento " Mi Muovo" sarà valida fino al 31 agosto 2017 e potrà essere ricaricata di anno in anno.
 
Gli interessati potranno recarsi presso il Punto Tper di Via Marconi 4 o presso la biglietteria Tper dell’Autostazione di Piazza XX Settembre con la vecchia tessera cartacea, una fototessera, il codice fiscale del minore e copia del documento di identità del genitore o di chi ne esercita la patria potestà. 

La sostituzione della tessera entro la fine di gennaio riguarda solo i ragazzi residenti nel Comune di Bologna nati negli anni 2003, 2004 e 2005; gli aventi diritto che avessero smarrito o che non avessero ricevuto la tessera cartacea possono recarsi nei citati Punti Tper, con la documentazione prevista, per ricevere direttamente l'abbonamento gratuito su tessera a microchip.
Le tessere dei bambini nati tra il 2006 e il 2012, che danno diritto alla circolazione gratuita sui mezzi pubblici in Area Urbana fino al 31 agosto 2017, non devono essere sostituite.
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese: cos'è, come si diffonde e come proteggersi

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • Regionali Emilia Romagna 2020, tutti i programmi elettorali

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

Torna su
BolognaToday è in caricamento