'Abbonati ai portici': al via la pulizia che fa sparire per sempre i graffiti

Sottoscrivendo l’abbonamento di FareMondi è possibile mantenerli puliti, grazie a uno speciale trattamento: dopo poche azioni di pulizia i graffiti non ricompaiono più

Portici uguale cultura e quelli d Bologna sono un caso unico di bene comune. Infatti, anche se spesso sono proprietà private, sono allo stesso  tempo  “ad  uso pubblico”, appartenendo quindi alla città e a chiunque  la  viva.  Partecosì "Abbonati ai Portici", servizio e campagna di comunicazione dell'abbonamento per la pulizia dei portici: "Ognuno  di  noi,  proprietario  o  fruitore,  è quindi responsabile  della  pulizia  dei  portici, come gesto di cura verso la sua casa e verso Bologna", si legge nella nota di palazzo D'Accursio. 

Nell'ultimo  anno  con  il  progetto No Tag Bologna il Comune di Bologna ha ripulito  7.500  metri  quadrati  di muri sugli edifici di sua proprietà. A questi si aggiungono i 16.000 metri quadrati di muri privati puliti da Hera e  FareMondi  e  i  6.500  metri  quadrati puliti da Acer negli immobili di propria competenza. Un totale di 30.000 metri quadrati di muri puliti.

COME FARE. Sottoscrivendo  l’abbonamento di FareMondi è possibile mantenere pulito il proprio  portico,  che  per  un  anno  sarà  al  riparo  da  scritte e atti vandalici.   FareMondi   pulirà   le   pareti  e  applicherà  uno  speciale trattamento, che li proteggerà da eventuali vernici e colori. Se il portico sarà imbrattato  interverranno  per  farlo  tornare  splendente.  Basterà pulirlo, senza doverne riverniciare nuovamente le pareti. La cooperativa sociale ha verificato, grazie agli  interventi  già effettuati,  che  l'abbonamento  disincentiva  efficacemente  il vandalismo grafico: dopo poche azioni di pulizia i graffiti non ricompaiono più.

Il Comune di Bologna e numerosi gruppi di cittadini si stanno impegnando da tempo  per  una  città più curata e accogliente. FareMondi raccoglie questa sfida, offrendo a chiunque un modo semplice per pulire il portico di casa. Arco  dopo  arco,  parete dopo parete, strada dopo strada, abbonamento dopo abbonamento,  insieme  si  può  trasformare  Bologna,  sostenendo  anche la candidatura dei portici ad entrare tra il patrimonio tutelato dall’UNESCO.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grosso incendio a Casalecchio, palazzo a fuoco: aria irrespirabile, residenti barricati in casa

  • Sciopero generale il 25 ottobre: a rischio bus e treni Tper

  • Bolognina, chuso forno in via Tibaldi

  • Cisterna di ossigeno in avaria, perdita di gasolio in A14: traffico bloccato e vigili del fuoco sul posto

  • Investimento mortale sulla Bologna-Verona, circolazione treni sospesa

  • Bambini "schedati" a Pianoro, la Lega: "Dati sensibili alla mercé di tutti"

Torna su
BolognaToday è in caricamento