Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Case popolari, Alberani: "Nulla nella manovra, avrei dovuto dimettermi"

Così il presidente Acer: "Aumenta l'Imu sulle case popolari"

 

"Avrei dovuto dimettermi come ha fatto il ministro dell'Istruzione". Lo ha detto il presidente Acer Alessandro Alberani critico nel confronti del Governo "perchè nella legge di bilancio non c'è niente per le case popolari".

"Siamo molto scontenti sia come Acer Bologna che come Federcasa, che è la federazione delle case popolari, della manovra che ha presentato il Governo" ha detto Alberani oggi durante la conferenza stampa di fine anno dell'azienda. L'esecutivo "ha pensato bene di aumentare l'Imu sulle case popolari e non mettere soldi per l'Erp.

Case popolari e periferie, Acer chiede al governo più risorse

Cosa che invece la Regione Emilia-Romagna e il Comune di Bologna hanno fatto", sottolinea Alberani, rimarcando "l'attenzione" avuta su questo fronte dal governatore Stefano Bonaccini e dal sindaco Virginio Merola. "Ci aspettavamo un grande investimento per le case popolari, come il ministro aveva preannunciato, ma non c'è stato". Il 2020, di conseguenza, dovrà essere anche l'anno di "una battaglia di carattere politico verso il Governo per avere più risorse per le case popolari", afferma Alberani. Altrimenti, "noi possiamo anche metterci la massima efficenza", avverte il presidente, ma senza fondi aggiuntivi nel giro di un paio di anni il sistema "andrà in tilt" e "rischia di esplodere". E' indispensabile "una svolta nelle politiche del Governo". (dire)

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento