Crescono ancora i passeggeri al Marconi: Madrid la meta più gettonata

Dopo Madrid, le mete preferite sono Catania e Barcellona

I passeggeri del mese di gennaio passati dall'Aeroporto Marconi sono stati 704.521, con un incremento del 9,9% sullo stesso mese del 2019. Come fa sapere lo scalo bolognese, si tratta del primo superamento di quota 700 mila nel primo mese dell’anno.

I passeggeri su voli internazionali sono stati 556.346 con una crescita del 12,2% sul 2019, mentre quelli su voli nazionali sono stati quasi 150 mila (148.175), in aumento dell’1,8% su gennaio 2019. Le merci trasportate per via aerea hanno registrato un decremento del 13,1% sull’anno precedente, per un totale di 2.875 tonnellate. 

Al Marconi apre il wellness center

Le tre destinazioni preferite di gennaio 2020 sono state: Madrid, con 29 mila passeggeri, Catania (oltre 28 mila passeggeri) e Barcellona (oltre 27 mila passeggeri). Tra le prime dieci destinazioni troviamo quindi: Palermo, Parigi CDG, Roma Fiumicino, Francoforte, Londra Heathrow, Londra Stansted e Dubai.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Al fiume con gli amici, scompare tra i flutti: ragazzo trovato morto nel fiume Idice

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Spostamenti tra regioni in dubbio, Bonaccini: "Prudenza alta, si rischia la chiusura" 

  • Bollettino Covid Bologna 18 maggio: vicini a zero casi, ma ancora 4 morti | GRAFICI E DATI, COMUNE PER COMUNE

Torna su
BolognaToday è in caricamento