Conchiglie, piante e coralli protetti: 'souvenir' confiscati all'aeroporto Marconi

E' prevista una multa fino a 10.000 euro, oltra al sequestro

Foto archivio

I funzionari della Sezione Operativa Territoriale dell’Ufficio delle Dogane dell'Aeroport Marconi e i militari della Guardia di Finanza di Bologn, nel corso del controllo dei passeggeri in arrivo, hanno sequestrato 15 coralli “scleractinia spp”, 21 conchiglie “strombus gigas spp” e 4 articoli di pelletteria realizzati con pelli di pitone, oltre a 288 piante appartenenti alla specie delle “Cactaceae”.
Si tratta di coralli, conchiglie e vegerali protetti dalla Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora selvatiche minacciate di estinzione, più comunemente conosciuta come CITES.

Per le violazioni accertate è prevista l’applicazione di sanzioni amministrative da un minimo di euro 3.000 ad un massimo di euro 10.000 e la confisca degli specimen protetti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Specie protette e reati ambientali, oltre 500 illeciti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio in via Sant'Isaia, morta una giovane donna

  • Covid, nuovo focolaio corriere Tnt: chiuso il magazzino, test per tutti i lavoratori della logistica

  • Coronavirus, aumentano i contagi in regione: + 71. Donini alle aziende: "Fate screening"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: altri 47 casi, metà a Bologna e 11 sintomatici

  • Dimesso dall'ospedale, torna e aggredisce operatore con calci e pugni

  • Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 10 luglio: focolaio impresa di logistica, +36 casi a Bologna

Torna su
BolognaToday è in caricamento