Aeroporto Marconi: nuovo "pacchetto parcheggi", c'è l'ok del Comune

L'area di sosta P5 dell'Aeroporto Marconi passerà da 249 a 327 posti auto

Il Comune di Bologna, con l'approvazione di una delibera in Consiglio comunale, ha dato l'ok all'ampliamento dell'area di sosta P5 dell'Aeroporto Marconi, che passerà da 249 a 327 posti auto: favorevoli Pd e Città comune, non hanno partecipato al voto M5s, Lega, Insieme Bologna, Coalizione civica, misto e Fdi.

Il parcheggio P5, è gestito direttamente dal Marconi, è esterno al perimetro aeroportuale, come ha riepilogato in aula l'assessore all'Urbanistica, Valentina Orioli, non si tratta quindi di un intervento tra quelli previsti nel nuovo masterplan, ha precisato.

Il P5 è stato realizzato nel 2016 "per far fronte alle necessità crescenti dell'aeroporto", continua l'assessore, utilizzando un'area di proprietà di Autostrade in base ad una concessione d'uso temporanea. Ora l'obiettivo è aggiungere 78 posti.

Gli interventi sull'area oggi non utilizzata come parcheggio prevedono la sistemazione della pavimentazione, l'installazione della segnaletica, la modifica dell'illuminazione, l'inserimento di arredo verde e l'individuazione di due posti riservati ai disabili vicini ai cinque gia' esistenti, collocati nei pressi dell'uscita e delle casse. L'intervento non è inserito in nessun Piano operativo vigente, spiega Orioli, ma il parere della Giunta è positivo perchè si tratta di "un'opera significativa che permetterà di ampliare la dotazione di parcheggi in modo da migliorare la complessiva accessibilità della struttura". Questo sapendo che il Marconi, intanto, "sta sviluppando altri progetti dal punto di vista della dotazione di parcheggi" all'interno del perimetro, ricorda l'assessore: c'è la struttura multipiano che si sta realizzando in base al masterplan attuale e poi gli interventi ulteriori previsti dal nuovo piano di sviluppo".

"Troppo rumore"

Intanto, continuano le proteste sul volume di traffico del Marconi e i conseguenti problemi di rumore denunciati dai residenti del Navile, che solo pochi giorni fa hanno protestato nel cortile del Comune. Secondo Marco Lisei (Fdi), è "curioso" che l'amministrazione dia l'ok al potenziamento dei parcheggi e allo stesso tempo dica di voler "tutelare le persone che hanno manifestato qui a Palazzo, tanto che la maggioranza si è presentata con le bandiere del Pd".

Dossier rumore aeroporto, comitato soddisfatto dopo incontro in Comune

Perchè al di là di ogni "scaricabarile", attacca Lisei, l'amministrazione "è responsabile dei disagi": nel senso che "o non conta nulla politicamente oppure qualcosa conta ma poi non fa nulla". Anche per Giulio Venturi (Insieme Bologna) "c'è qualcosa che non torna": il Comune deve "decidere se dare predominanza allo sviluppo del Marconi o ascoltare le persone che sono venute a protestare".

Il capogruppo del Pd, Claudio Mazzanti (Pd), liquida le critiche come "facile propaganda". Come maggioranza "ci assumiamo sempre le nostre responsabilità" ma le due questioni, cioè da un lato il parcheggio e dall'altro il tema del traffico del Marconi e del rumore, "vanno tenute distinte perchè sono oggettivamente differenti". (dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Cade dalle scale mentre scende dalla Torre Asinelli: soccorsi sul posto

  • Sardine, il 19 gennaio 6 ore di musica e riflessioni: ecco chi salirà sul palco di Piazza VIII agosto

  • Incidente a San Lazzaro: 20enne investito sulle strisce

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • Lutto in città, se ne va la mitica 'Agnese delle cocomere'

Torna su
BolognaToday è in caricamento