Schiaffi al vigilante dell'Antoniano: l'autore aveva già una denuncia

Ieri mattina intorno alle 10 Polizia e 118 in via Guinizzelli: nessuna grave conseguenza, ma un soggetto "agitato" ha creato problemi per motivi non ancora chiari

Momenti di tensione ieri mattina intorno alle 10 al punto di ascolto dell'Antoniano, in via Guinizzelli: un uomo ha infatti aggredito e preso a schiaffi il responsabile della sicurezza per ragioni ancora da chiarire.

All'arrivo della Polizia, chiamata non appena la situazione si è fatta "calda", il responsabile di questi atti di violenza è stato identificato in un uruguayano classe '81, quindi 36enne, mentre il vigilante è un gambiano del '90. Entrambi si sono rifiutati di sottoporsi a cure mediche. Sul posto il 118. 

L'identificazione ha portato alla luce la notifica di una denuncia per furto aggravato dichiarata in data 12 aprile 2017 dai Carabinieri di Castel d'Aiano, relativa al furto di un portafogli contenente 200 euro. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Prima dobbiamo rendergli gli sberloni che ha elargito alla guardia, poi messo su una canoa a due remi in mare aperto. Ovviamente i generi di conforto: pane e acqua.

  • Cosa aspettano a ricacciarlo al suo paese ? che uccida qualcuno ?

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Proiettile bulgaro in una cava: Igor potrebbe esser il killer del metronotte

  • Cronaca

    Fine lavori, ecco la nuova Piazza Aldrovandi: 'Dal 6 maggio iniziative culturali'

  • Politica

    Primarie Partito Democratico: urne aperte domenica 30 aprile

  • Sport

    Atalanta-Bologna 3-2 | L'orgoglio non basta, decide Caldara

I più letti della settimana

  • Crevalcore: travolta dal treno, muore una donna

  • Allarme bomba in Piazza Nettuno: fatto brillare zaino abbandonato

  • Incidente auto/moto sull'Adriatica: le vittime sono due bolognesi

  • Incidente a Castenaso: schianto in moto, morto 29enne

  • Incidente in A14: un morto, traffico bloccato

  • Ricerche killer di Budrio, medicine e accessi internet sotto la lente

Torna su
BolognaToday è in caricamento