Dramma in agriturismo: si tuffa nel lago e non riemerge, ragazzo gravissimo

Praticato massaggio cardiaco per più di un'ora. I carabinieri avviano approfondimenti

L'allarme è stato dato quando i suoi amici non lo hanno visto più riemergere, sembra dopo un tuffo. Dramma nel ferrarese, dove un ragazzo di 13 anni è quasi annegato in un laghetto di un agriturismo a Portomaggiore. Il giovanissimo ora lotta tra la vita e la morte all'ospedale Sant'Orsola di Bologna, dove è stato portato in elisoccorso.

Sul posto ora i carabinieri di Ferrara stanno avviando accertamenti sulla dinamica. Secondo le primissime ricostruzioni il 13enne stava trascorrendo una mattina di svago con gli amici, quando si sarebbe tuffato da un pontile, non riemergendo più. Una volta dato l'allarme è stato un uomo a tuffarsi a sua volta e a localizzare il corpo del giovane riverso, rimasto impigliato nella vegetazione presente sul fondale.

Trascinato a terra il corpo poi sono partite le chiamate al 118, che ha praticato le manovre rianimatore per un lungo tempo: il cuore del 13enne ha ricominciato a battere, ma il ragazzino è rimasto molto grave anche durante il trasporto in ospedale..

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, neve in arrivo sull'Appennino emiliano

  • Fuga di gas dalle cantine: 16 famiglie evacuate, traffico bloccato

  • Furto a San Lazzaro: "Sono entrati in pieno giorno e hanno fatto un disastro. Sono sconvolta"

  • In Piazza Maggiore migliaia di Sardine vs Lega | FOTO e VIDEO

  • Truffa dei bancomat, continua il raggiro del 'finto accredito'

  • Pizza Awards: anche una bolognese premiata agli Oscar della pizza

Torna su
BolognaToday è in caricamento