Urla “Allah Akbar!” sul treno Bologna-Venezia: panico fra i passeggeri

La chiamata di aiuto l'ha fatta una passeggera e i Carabinieri hanno fermato il soggetto alla stazione di San Pietro in Casale: è stato denunciato per procurato allarme

Ha giocato uno scherzo di dubbio gusto, che gli è costato caro.  Verrà infatti rimpatriato il 38enne che ieri pomeriggio ha gettato nel panico in un treno, gridando 'Allah-hu Akbar'. Ieri, intorno alle ore cinque e mezza la Centrale del Comando Provinciale dei Carabinieri di Bologna è stata allertata dalla telefonata di una donna che, seduta a bordo del treno regionale, partito dalla Stazione Centrale di Bologna e diretto a Venezia, riferiva della presenza di uno straniero che, al grido di “Allah Akbar!”, aveva seminato il panico tra i passeggeri.

La segnalazione è stata trasmessa subito a tutte le pattuglie dell’Arma interessate dal tratto ferroviario che il convoglio avrebbe percorso e poco dopo, il soggetto è stato individuato nei pressi della Stazione Ferroviaria di San Pietro in Casale dai Carabinieri del luogo che l’hanno riconosciuto grazie a una descrizione che gli aveva comunicato il capo treno.

Alla vista dei militari, lo straniero, 38enne marocchino, senza fissa dimora, disoccupato e con precedenti di polizia per reati in materia d’immigrazione clandestina e ricettazione e gravato da un provvedimento di espulsione emesso dalla Questura di Savona lo scorso febbraio, ha ammesso le proprie responsabilità, giustificandosi di aver pronunciato la frase in un momento di preghiera, ma in realtà era ubriaco

Dopo aver trascorso la notte all’Ospedale di Bentivoglio per accertamenti, questa mattina, i Carabinieri l’hanno accompagnato presso la Compagnia dell’Arma di San Giovanni in Persiceto per il foto segnalamento, in attesa di essere trasferito presso gli uffici della Questura di Bologna, per valutare un provvedimento di espulsione con imbarco immediato e rientro in patria.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di annapurna
    annapurna

    Qualcuno ci informerà se veramente il "soggetto" verrà finalmente rimpatriato?  

  • Avatar anonimo di ANDREA
    ANDREA

    e Merola non vuole i centri di espulsione? benissimo. potete per cortesia portare il clandestino a casa di Merola? grazie. cosi' vediamo se e' ancora della stessa opinione.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Agenti PM indagati, il difensore: 'Con la targa italiana in mano, nessun rischio'

  • Cronaca

    Incendio in via Saffi: un'altra auto a fuoco nella notte

  • Cronaca

    Cadono calcinacci dal tetto del palazzo, chiusa via delle Moline

  • Cronaca

    Festa in Piazza San Francesco, la denuncia del comitato: 'Uno sballodromo, vetro e pipì ovunque'

I più letti della settimana

  • Incidente a Sasso Marconi: auto si schianta, ragazza in rianimazione

  • Philip Morris, contratti non rinnovati: 'Americani che agiscono da italiani'

  • 25 aprile: negozi, supermercati e centri commerciali aperti

  • Si rifiuta di farsi pulire l'auto: preso a bastonate dai lavavetri, finisce in ospedale

  • Sigilli al ristorante: lavoratori in nero a Sant'Agata Bolognese

  • Furto a casa Prodi, mentre il Professore si trovava dal Papa

Torna su
BolognaToday è in caricamento