Tribunale di Bologna: la Franzoni deve risarcire l'avvocato Taormina

Annamaria Franzoni ha da sempre sostenuto che l'avvocato avrebbe offerto il suo lavoro a titolo gratuito, ma non esistono accordi che provino questa scelta: così il tribunale ha deciso a favore del penalista

Il tribunale di Bologna ha deciso ieri che Annamaria Franzoni dovrà risarcire all'avvocato Carlo Taormina gli onorari mai pagati per il lavoro di difesa svolto sull'omicidio di Cogne, avvenuto nel 2002. La cifra che la donna dovrà riconoscere al penalista è di 275 mila euro, che sommata a interessi, iva e previdenza cresce arrivando attorno ai 400 mila euro. 

La difesa della Franzoni post-Taormina (lui rinunciò al mandato nel 2007) ha sempre sostenuto che il noto penalista avrebbe offerto i suoi servizi pro-bono, ma questa intenzione non è mai stata messa nero su bianco e non c'è nulla alcuna prova di un accordo fra le parti che dimostri la volontà di un'assistenza senza compenso. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Piazzola, taglio alle bancarelle rimandato al 2019

    • Cronaca

      Carcere Dozza, uomo trovato impiccato in cella

    • Incidenti stradali

      Incidente in via Villanova: carambola tra auto, un ferito grave

    • Cronaca

      Uno Bianca, vedova Zecchi: 'I nostri morti i permessi premio non li hanno'

    I più letti della settimana

    • Lutto nell'hairstyle bolognese, se ne va Stefano Milani

    • 21enne scatenata in via Petroni: aggredisce due uomini e manda all'ospedale 4 poliziotti

    • Piazza VIII Agosto: valigia abbandonata fa scattare l'allarme-bomba

    • Fanno sesso in Piazza del Nettuno, 'rivestiti' e denunciati dalla Polizia

    • Cadavere a Parco Cavaioni: ecco chi era l'uomo trovato morto in una tenda

    • Via Rizzoli, ascolta i musicisti di strada e non resiste: il 'nonno' ballerino

    Torna su
    BolognaToday è in caricamento