Tribunale di Bologna: la Franzoni deve risarcire l'avvocato Taormina

Annamaria Franzoni ha da sempre sostenuto che l'avvocato avrebbe offerto il suo lavoro a titolo gratuito, ma non esistono accordi che provino questa scelta: così il tribunale ha deciso a favore del penalista

Il tribunale di Bologna ha deciso ieri che Annamaria Franzoni dovrà risarcire all'avvocato Carlo Taormina gli onorari mai pagati per il lavoro di difesa svolto sull'omicidio di Cogne, avvenuto nel 2002. La cifra che la donna dovrà riconoscere al penalista è di 275 mila euro, che sommata a interessi, iva e previdenza cresce arrivando attorno ai 400 mila euro. 

La difesa della Franzoni post-Taormina (lui rinunciò al mandato nel 2007) ha sempre sostenuto che il noto penalista avrebbe offerto i suoi servizi pro-bono, ma questa intenzione non è mai stata messa nero su bianco e non c'è nulla alcuna prova di un accordo fra le parti che dimostri la volontà di un'assistenza senza compenso. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Del Grande atterrato a Bologna, Alfano: "Missione compiuta"

    • Cronaca

      Anzola, incendio in condominio Acer: sei intossicati, palazzo evacuato

    • Cronaca

      Derubato l'ispettore Coliandro: furto al deposito della troupe

    • Cronaca

      Sicurezza all'asilo Arcobaleno, il Comune: "Lavori da fine aprile"

    I più letti della settimana

    • Crevalcore: travolta dal treno, muore una donna

    • Allarme bomba in Piazza Nettuno: fatto brillare zaino abbandonato

    • Incidente a Castenaso: schianto in moto, morto 29enne

    • Incidente in A14: un morto, traffico bloccato

    • Proiettile bulgaro in una cava: Igor potrebbe esser il killer del metronotte

    • Bombe nei cestini in Piazza Verdi: ci pensa l'ispettore Coliandro

    Torna su
    BolognaToday è in caricamento