Tribunale di Bologna: la Franzoni deve risarcire l'avvocato Taormina

Annamaria Franzoni ha da sempre sostenuto che l'avvocato avrebbe offerto il suo lavoro a titolo gratuito, ma non esistono accordi che provino questa scelta: così il tribunale ha deciso a favore del penalista

Il tribunale di Bologna ha deciso ieri che Annamaria Franzoni dovrà risarcire all'avvocato Carlo Taormina gli onorari mai pagati per il lavoro di difesa svolto sull'omicidio di Cogne, avvenuto nel 2002. La cifra che la donna dovrà riconoscere al penalista è di 275 mila euro, che sommata a interessi, iva e previdenza cresce arrivando attorno ai 400 mila euro. 

La difesa della Franzoni post-Taormina (lui rinunciò al mandato nel 2007) ha sempre sostenuto che il noto penalista avrebbe offerto i suoi servizi pro-bono, ma questa intenzione non è mai stata messa nero su bianco e non c'è nulla alcuna prova di un accordo fra le parti che dimostri la volontà di un'assistenza senza compenso. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      "Mi difenderò, ma ora passo indietro": Bernardini verso le dimissioni dal Consiglio

    • Cronaca

      Cani che attaccano l'uomo, l'esperto: 'Non dipende dalla razza"

    • Incidenti stradali

      Incidente in via Emilia Ponente: furgoncino contro Bus, sette feriti

    • Cronaca

      Uscita autostradale 'Aeroporto', Merola: "Non sembra sia utile"

    I più letti della settimana

    • Via Belle Arti: si spoglia e si 'buca' in pieno giorno

    • Le Fiamme Gialle al Cosmoprof: sequestrate apparecchiature per il lifting

    • Attentato a Londra: 28enne bolognese ferita a Westiminster

    • Incidente in viale Pietramellara: auto blu investe due pedoni

    • Suora tenta il suicidio gettandosi dal tetto del convento

    • Sala Bolognese: assalto al bancomat dell'ufficio postale, locali distrutti

    Torna su
    BolognaToday è in caricamento