Perseguita la ex moglie e il suo nuovo compagno: arrestato

Un 40enne è stato ammanettato per atti persecutori: dopo aver dato fuoco a garage e danneggiato auto, si è presentato davanti al posto di lavoro dell'uomo con una bottiglietta di acqua spacciata per liquido infiammabile

Un uomo di 40 anni è stato arrestato dalla Polizia in via di Corticella. Da tempo perseguitava l'ex moglie 50enne e il suo nuovo compagno, al quale aveva dato fuoco anche al garage. Il soggetto, di origini tunisine, no aveva accettato la rottura del matrimonio (avvenuto nel 2015) e tanto meno la nuova relazione dell'ex moglie. 

Così, complice l'assunzione di alcol e droga, ha cominciato con le minacce e le intimidazioni al telefono per poi passare "ai fatti", tutti denunciati. Fino a quando si è presentato sotto l'azienda dove il suo "rivale" lavora con in mano una bottiglietta di liquido (poi rivelatosi innocuo) che poteva essere infiammabile. L'intervento del 113 ha fermato i suoi folli gesti e la condanna è arrivata per direttissima. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Morto in solitudine, gli amici si mobilitano per trovare i parenti: "Ivan se lo meritava"

  • 130 kg di droga sequestrati, raffica di arresti: base logistica a Castel Maggiore

  • Bolognina, chuso forno in via Tibaldi

  • Corticella: perde conoscenza sul bus 27, poi gli insulti e le minacce

  • Investimento mortale sulla Bologna-Verona, circolazione treni sospesa

Torna su
BolognaToday è in caricamento