Asili nido, nuova convenzione: 500 posti e 'tariffe più eque'

La Giunta comunale ha approvato il nuovo sistema di convenzioni con i nidi a gestione privata. Ecco cosa cambia

La Giunta comunale ha approvato il nuovo sistema di convenzioni con i nidi a gestione privata: "Tariffe più eque (il risparmio mensile per le famiglie arriverà fino a 640 euro al mese) e oltre 500 posti a disposizione delle famiglie per abbattere la lista d’attesa" si legge sulla nota del Comune. 

Il provvedimento arriva dopo l’assegnazione al Comune di Bologna di 2,7 milioni di euro, la prima annualità del “Piano nazionale di azione pluriennale per la promozione del sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita sino a sei anni”, nell’ambito della programmazione regionale. Le risorse devono essere destinate a consolidare, ampliare e qualificare l’intero sistema integrato dei servizi 0-6 e, tra le  priorità individuate dalla Regione Emilia-Romagna vi sono la riduzione delle liste di attesa e dei costi a carico delle famiglie per accedere ai servizi per la prima infanzia del sistema integrato. 

Dopo la riduzione delle tariffe dei nidi comunali, definita in occasione dell’approvazione del Bilancio, che entrerà in vigore da settembre 2018 "l’Amministrazione utilizzerà parte dei 2,7 milioni per migliorare l’equità dell’intero sistema integrato, rendendo le tariffe dei nidi convenzionati a carico delle famiglie più simili a quelle dei servizi comunali", risorse che, dice il Comune, consentiranno di aumentare "il numero dei posti in convenzione rispetto allo scorso anno, per rendere l’offerta più adeguata alla domanda e ridurre così le liste d’attesa. Le famiglie avranno così la possibilità di scegliere tra diverse opzioni". 

1) Quanto pagheranno le famiglie a partire da settembre 2018? E' stato stabilito un tetto massimo mensile di 700 euro per le rette dei nidi privati convenzionati. La tariffa mensile massima potrà essere incrementata dal gestore fino a un massimo del 10% a fronte di situazioni particolari che tengono conto della struttura variabile dei singoli costi di gestione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

2) Sconto consistente alle famiglie sulla base dell’Isee, l’indicatore della situazione economica equivalente. In particolare, con lsee compreso tra 0 e 12.000 euro le famiglie riceveranno un sconto di 440 euro al mese; con Isee da 12 a 20.000 euro lo sconto sarà di 320 euro al mese; per Isee da 20 a 30.000 euro di 200 euro al mese; per Isee da 30 a 45.000 euro di 100 euro al mese. Con Isee maggiore di 45.000 euro scatterà la tariffa massima di 700 euro al mese. Nel caso di frequenza part-time lo sconto alla famiglia viene riproporzionato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dai colli al centro città, i sette parchi più belli di Bologna

  • Covid, nuovo focolaio corriere Tnt: chiuso il magazzino, test per tutti i lavoratori della logistica

  • Coronavirus, aumentano i contagi in regione: + 71. Donini alle aziende: "Fate screening"

  • Incendio in via Sant'Isaia, morta una giovane donna

  • Coronavirus Emilia-Romagna: altri 47 casi, metà a Bologna e 11 sintomatici

  • Dimesso dall'ospedale, torna e aggredisce operatore con calci e pugni

Torna su
BolognaToday è in caricamento