Assicurazioni low cost, ma è una truffa: inchiesta in città

Quando il malcapitato crede che la stipula sia andata a buon fine, non sa ancora che ha in auto un certificato falso

Procura e Guardia di Finanza stanno indagando su un probabile giro di assicurazioni - truffa. Tutto si finalizza online, partendo da un sito creato ad hoc, con offerte e sconti, il pagamento è semplice, basta una ricarica postepay.

Quando il malcapitato crede che la stipula sia andata a buon fine, non sa ancora che si tratta di un certificato falso. Lo scoprirà quando incapperà in un controllo stradale e il veicolo risulterà non coperto dall'assicurazione. E' così che sono partite le prime denunce in città.

A lanciare l’allarme è Ivass, l’istituto per la vigilanza sulle assicurazioni. A Bologna indagano le fiamme gialle, coordinate dal pm Gabriella Tavano, il reato ipotizzato è truffa e sostituzione di persona. Lo riferisce Il Resto del Carlino.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave lutto per Cesare Cremonini: morto il papà Giovanni

  • Lutto all'Alma Mater: morto a 94 anni Alfonso Traina, professore emerito, filologo e latinista

  • Funerale Giovanni Cremonini, in centinaia per l'ultimo saluto al babbo di Cesare

  • Castel San Pietro, litigi frequenti nel bar mal frequentato: giù le serrande per 7 giorni

  • Piazzola sospesa per due giorni, gli ambulanti protestano

  • Incidente a Budrio: schianto tra auto alla Riccardina

Torna su
BolognaToday è in caricamento