Assicurazioni low cost, ma è una truffa: inchiesta in città

Quando il malcapitato crede che la stipula sia andata a buon fine, non sa ancora che ha in auto un certificato falso

Procura e Guardia di Finanza stanno indagando su un probabile giro di assicurazioni - truffa. Tutto si finalizza online, partendo da un sito creato ad hoc, con offerte e sconti, il pagamento è semplice, basta una ricarica postepay.

Quando il malcapitato crede che la stipula sia andata a buon fine, non sa ancora che si tratta di un certificato falso. Lo scoprirà quando incapperà in un controllo stradale e il veicolo risulterà non coperto dall'assicurazione. E' così che sono partite le prime denunce in città.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A lanciare l’allarme è Ivass, l’istituto per la vigilanza sulle assicurazioni. A Bologna indagano le fiamme gialle, coordinate dal pm Gabriella Tavano, il reato ipotizzato è truffa e sostituzione di persona. Lo riferisce Il Resto del Carlino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio in via Sant'Isaia, morta una giovane donna

  • Covid, nuovo focolaio corriere Tnt: chiuso il magazzino, test per tutti i lavoratori della logistica

  • Coronavirus, aumentano i contagi in regione: + 71. Donini alle aziende: "Fate screening"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: altri 47 casi, metà a Bologna e 11 sintomatici

  • Dimesso dall'ospedale, torna e aggredisce operatore con calci e pugni

  • Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 10 luglio: focolaio impresa di logistica, +36 casi a Bologna

Torna su
BolognaToday è in caricamento