Attentato di Londra, Corsera: "Killer transitato dalla madre a Bologna"

Era stato fermato al'aeroporto nel marzo 2016, in procinto di partire per la Turchia. La madre dimorerebbe ancora a Bologna

Sarebbe già stato fermato all'aeroporto Marconi di Bologna nel marzo scorso, uno dei tre killer che sabato scorso hanno ucciso sette persone in un attacco con furgoni lanciati sulla folla e accoltellamenti al Borough Market di Londra.

Secondo quanto riporta il Corriere della Sera nel suo sito online una persona, identificata un cittadino marocchino classe 1995 e come il terzo attentatore di Londra, sarebbe già stato a Bologna e più volte, in visita alla madre, cittadina italiana che appunto dimora ancora sotto le due torri.

Nel marzo 2016 il fermo all'aeroporto Marconi e la conseguente denuncia per terrorismo internazionale, accusa dalla quale era stato però prosciolto. Il killer si stava recando in Turchia, probabilmente per raggiungere poi la Siria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

  • Terremoto Toscana: riaperto traffico treni AV e regionali, ci sono ritardi

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

Torna su
BolognaToday è in caricamento