Ozzano, vandali nell'impianto sportivo: chiavi nei water, reti tagliate e palloni bucati

Il presidente della Ozzanese Calcio: "C'è tanta tristezza e amarezza per quanto accaduto. Hanno anche allagato il bagno, imbrattato i muri e staccato telefoni e antenne"

Una stanza a soqquadro nell'impianto sportivo

Hanno tagliato le reti del campo da calcio sintetico, buttato le chiavi di ingressi e spogliatoi nei water, imbrattato muri con dei meloni, tagliato i fili di luce e corrente, e rubato borsoni e calzini senza logo: nel mirino di ignoti è finito l'impianto in uso alla Ozzanese Calcio a Ozzano, in via dello Sport.

A scoprire ieri mattina quanto accaduto nel corso della notte è stato  il presidente della società, Giuseppe Genova, che a BolognaToday spiega: "Non so dare una spiegazione a quanto accaduto, c'è solo tanta amarezza e tristezza. Chi si è reso responsabile di simili azioni non voleva solo fare un furto, ma rovinare una struttura, colpendo chi tutti i giorni fatica e lavora per dare un punto di riferimento sportivo e sociale a ragazzi e famiglie di Ozzano".

Entrando poi nel dettaglio commenta: "Non so quanto tempo siano rimasti qui dentro, ma è la prima volta che subiamo una cosa del genere. Hanno tagliato le reti del campo, bucato palloni, lasciato il lavello dell'acqua del bagno aperto lasciando che quello spazio si allagasse. La cosa strana è che non hanno forzato i gabbiotti ma sono entrati nella lavanderia, nel magazzino dei palloni e dove abbiamo una sorta di punto bar dove hanno mangiato e bevuto. Non solo, sono entrati nei 7 spogliatoi, portando via delle borse e dei calzini senza il nostro logo che dovevamo dare ai bambini - incalza - Non contenti hanno staccato la linea telefonica, e l'antenna. Non posso neanche immaginare che si tratti di un dispetto verso la squadra, perché lo sport non è questo, e  non riesco a darmi ancora una spiegazione". 

Dopo un primo sopralluogo il presidente della società ha chiamato il 112, e sul posto è arrivata una pattuglia dei Carabinieri di Ozzano: "Ho subito capito quanto era successo, e ho chiamato le Forze dell'Ordine, e ora presenteremo formale denuncia contro ignoti. Spero solo che non succeda mai più, questo è un atto vandalico che ha colpito nel profondo non solo la società, ma tutti coloro che ne fanno parte". 

Nei giorni scorsi, sempre a Ozzano, qualcuno ha fatto irruzione nella  Mec Fuge - Servizi Industriali srl  sfondando una porta, e una volta dentro ha letteralmente devastato i locali e macchinari al piano terra dell'azienda, rubando attrezzi e un furgone carico di merce. 

Non solo, il 25 ottobre un ladro in solitaria ha rubato una macchina e sfondato la vetrata della pasticcera 'Dolci Momenti', rubando il fondo cassa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus, due nuovi casi a Modena e uno a Piacenza. In Emilia-Romagna 26 in totale. Venturi: "Proporremo nostra metodica alle altre Regioni"

  • Coronavirus, il sindacato scuola: "Sospendere attività fino all'8 marzo"

  • Coronavirus: riminese ricoverato, aveva volato dal Marconi. Positivo anche un altro passeggero dello stesso volo

Torna su
BolognaToday è in caricamento