Budrio al ballottaggio, decisivo il fattore astensione

Il Comune alle porte di Bologna si appresta a eleggere il suo primo cittadino. Al primo turno l'affluenza supero di poco il 60 per cento. Si vota dalle 7 alle 23

Sono aperti dalle 7 di stamane i seggi per decidere chi tra Giulio Pierini e Maurizio Mazzanti sarà eletto Sindaco della città di Budrio. Le urne saranno aperte fino alle 23, e gli aventi diritto per questa tornata elettorale sono quasi 15mila.

In queste due settimane entrambi i candidati si sono fatti vivi, soprattutto nel mondo agricolo -tendenzialmente di centrodestra- per convincere gli indecisi a recarsi alle urne in questa domenica che non si preannuncia troppo assolata. L'astensione sarà un fattore decisivo probabilmente: nella scorsa edizione Pierini infatti venne eletto con uno scarto di soli 257 voti. Oltre 350 invece sono state le schede elettorali ritirate (necessarie per votare, assieme a un documento di identità valido) in questi 15 giorni di pausa tra un turno e l'altro dell'elezione. Il primo dato utile sarà a mezzogiorno, con il monitoraggio dell'affluenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • Regionali Emilia Romagna 2020, tutti i programmi elettorali

Torna su
BolognaToday è in caricamento