Bando associazioni, 'vincono' uno spazio anche Vag 61 e Labas: stallo per Xm24

I due centri sociali autogestiti avevano partecipato -assieme ad altre associazioni- a un bando del Comune. Assegnati locali ad altre sei realtà. Non si scioglie il nodo Xm24: sullo spazio di via Zanardi arriverà un bando apposito

I centri sociali Vag61 e Labas hanno ottenuto l'utilizzo dei loro locali, a livello ufficiale. E' la principale novità dell'esito del bando del Comune sulle Lfa - Libere forme associative, con il quale Palazzo D'Accursio ha messo in palio 10 immobili da gestire per i prossimi anni. Assieme ai due storici centri sociali, anche altre sei associazioni hanno trovato casa.

In vicolo Bolognetti andranno raggruppati l'associazione Nata per Sciogliersi e 32 partners, tra cui Ateliersì, Associazione Orfeonica di Broccaindosso, Arci Bologna, Amici di Piazza Grande, Gruppo Elettrogeno e Associazione Yoda.

Vag61 rimane in Cirenaica nei locali di via Paolo Fabbri 110, sua sede da oltre 15 anni: dentro lo spazio, oltre al cartellone di eventi e serate culturali anche la sede del quotidiano online zic.it e il centro di documentazione dei movimenti sociali. 

Altre realtà assegnatarie sono l'Unione Speleologica Bolognese in Piazza VII Novembre; l'associazione musicale "Conoscere la Musica - Mario Pellegrini" in via Frassinago n. 49,  il Centro Educazione e Studi sulla Discriminazione in via Marco Polo n. 21/8. In via Polese 17 prenderà sede l'associazione Amici del Future Film Festival, mentre la biblioteca degli oggetti 'Leila' andrà in via serra 2/G.

Gli immobili di via Polese 13 e di via Mirasole n. 31 non sono stati al momento assegnati e vengono quindi proposti in assegnazione alle associazioni non vincitrici che hanno partecipato all'avviso, in ordine di punteggio in graduatoria.

Con Vag61 e Labas, e prima ancora Crash nella nuova sede di via di Corticella (che gli attivisti stanno avviando alla ristrutturazione, ndr) è quasi completo il panorama degli spazi sociali non occupati che hanno ricevuto in assegnazione spazi pubblici da Palazzo D'Accursio. Non così Xm24, che dopo il sofferto sgombero dell'agosto scorso sta intavolando una difficile trattativa con il Comune per un nuovo spazio.

Nei giorni scorsi è uscita l'ipotesi di un capannone in via Zanardi 378, fuori dall'anello della Tangenziale. Troppo lontano per il collettivo, ma Lepore ha fatto capire che non ci saranno altre scelte e anzi, nei prssimi giorni anche il capannone in questione andrà a bando.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Frecce Tricolori a Bologna: il passaggio sulla città il 29 maggio

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Coronavirus, bollettino Emilia Romagna: +24 casi e ancora 8 decessi

Torna su
BolognaToday è in caricamento