Battaglia di Porta Lame, Anpi celebra i caduti nel 73esimo anniversario

Una cinquantina di persone ha reso omaggio alla lapide e al monumento ai partigiani. 73 anni fa la più grande battaglia urbana in Europa tra la forze di resistenza e nazifascisti

Una cinquantina di persone hanno reso omaggio in mattinata alla lapide e al monumento partigiano che celebra la battaglia di Porta Lame, dove il 7 novembre 1944 le forze della settima brigata Gap affrontò in campo aperto le forze di occupazione nazifasciste, riuscendo a sfuggire all'accerchiamento di una base della resistenza, scoperta per caso. Diverse le autorità cittadine che hanno partecipato alla commemorazione, organizzata dalla sezione Anpi del quartiere Porto.

"La Battaglia di Porta Lame è una tappa fondamentale nel percorso di recupero della libertà degli Italiani, del riscatto della dignità della nostra Patria dopo 20 anni di dittatura e di guerra" ricorda la presidente dell'assemblea legislativa ragionale Simonetta Saliera  "Oggi -sottolinea- è anche il momento per ricordare, con onore e rispetto, due grandi bolognesi che non ci sono più, Lino William Michelini e Giancarlo Grazia, che combatterono per la libertà di tutti noi".

A ricordare i partigiani caduti in battaglia, due statue di bronzo forgiate con il materiale recuperato dall'effige equestre di Mussolini, rimossa dallo Stadio Renato Dall'Ara a conflitto ancora in corso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio di Vasco Rossi Lorenzo si è sposato: tutta la felicità in una foto

  • Grave lutto per Cesare Cremonini: morto il papà Giovanni

  • Tre appartamenti all'asta in via Amendola: il bando Invimit scade il 20

  • Incidente in via del Gomito, morto ciclista di 25 anni

  • Lutto all'Alma Mater: morto a 94 anni Alfonso Traina, professore emerito, filologo e latinista

  • Il figlio di Vasco Rossi oggi dice "sì": matrimonio a Crespellano per Lorenzo Rossi Sturani

Torna su
BolognaToday è in caricamento