Strada Maggiore: 'Non si va in bici sotto il portico', lui la colpisce

Il giovane si sarebbe allontanato, prendendola anche in giro e lasciandola con un labbro sanguinante

Foto archivio

Camminava in Strada Maggiore, quando ha visto un giovane in bicicletta sotto il portico: gli ha sbarrato la strada e ha chiesto di proseguire a piedi. Di tutta risposta è stata colpita con un pugno in pieno volto.

La donna, Luisa Brunori, docente universitaria di 73 anni, ha denunciato l'episodio. Il giovane, 25-30 anni, alto circa un metro e ottanta, probabilmente italiano, si sarebbe allontanato, prendendola anche in giro e lasciandola con un labbro sanguinante.

Il problema delle biciclette sotto i portici è ormai annoso. Bologna Today aveva raccolto le testimonianze dei negozianti durante il periodo del cantiere in Strada Maggiore, ma, a quanto pare, il "vizio" di prendere la scorciatoia non è superato.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus: 19 contagi in Regione, un caso anche a Modena. Migliaia di tamponi effettuati, attivo numero verde

  • Coronavirus : l'Università di Bologna sospende lezioni, esami e lauree

  • Coronavirus in Emilia-Romagna, 7 nuovi casi: "Tutti riconducibili al focolaio lombardo"

Torna su
BolognaToday è in caricamento