Tragedia della Barca, il padre dei fratellini morti indagato

Si tratta di un passaggio tecnico. Tra gli inquirenti prevale l'ipotesi disgrazia. Anche la procura dei minori si interessa al caso

L'autopsia sui corpi dei due ragazzini morti precipitati dal balcone della loro abitazione sabato scorso alla Barca sarà eseguita prevedibilmente venerdì a Modena. Il padre dei ragazzi ha ricevuto un avviso dell'accertamento, e quindi risulta indagato, ma "solo per ragioni tecniche" e il fascicolo d'indagine rimane sempre conoscitivo. L'ipotesi di reato per il padre, 43 anni, è di istigazione al suicidio.

Bimbi morti caduti dal palazzo, parla il vicino | VIDEO

Lo specifica la Procura di Bologna che questa mattina ha avuto un incontro con gli investigatori della Squadra mobile e della Polizia scientifica della Questura di Bologna per fare il punto della situazione. "Si è in attesa dei risultati degli accertamenti della Polizia scientifica ma finora tutto fa propendere per una disgrazia", fanno sapere da via Garibaldi, specificando che "i definitivi sviluppi saranno comunicati al termine di tutti gli accertamenti".

Ragazzini morti in via di Marzio: il balcone sotto la lente della Scientifica

Intanto anche la Procura dei minori con la pm Silvia Marzocchi starebbe valutando accertamenti sul caso. L'interesse è dovuto al fatto che nel nucleo familiare ci sono altri due minori. Gli accertamenti sono mirati a verificare se ci sia necessità di interventi di tipo civile.

Bimbi precipitano e muoiono, i rilievi della Scientifica | VIDEO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese: cos'è, come si diffonde e come proteggersi

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • Regionali Emilia Romagna 2020, tutti i programmi elettorali

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

Torna su
BolognaToday è in caricamento