Bimbo morto a Carnevale, sotto esame le ruote del carro

La copertura dei grembiuli del mezzo avrebbe dovuto essere rigida

Non solo le ringhiere, forse troppo larghe, e il collaudo. Sotto la lente dei Carabinieri di Bologna che stanno indagando sulla morte del bambino di due anni e mezzo caduto martedì scorso da un carro durante la sfilata di Carnevale in via Indipendenza c'è anche, a quanto si apprende, la copertura delle ruote del mezzo.

In sostanza, i dubbi riguardano il fatto che le ruote non fossero protette da una struttura rigida, ma da una copertura di feltro. Stando a quanto ricostruito finora dagli investigatori sulla dinamica dell'incidente, dunque, il bambino si sarebbe seduto sulla ringhiera e poi 'piegato a libro', e quando è caduto avrebbe fatto una sorta di capriola che, complice anche l'assenza di una copertura rigida, l'ha fatto finire sotto il carro, proprio davanti a una delle ruote.

VIDEO| Morte Gianlorenzo, indagini scientifiche sul carro di Carnevale

In ogni caso, visto anche che la normativa in materia non fornisce prescrizioni specifiche, al momento il fascicolo per omicidio colposo di cui sono titolare la pm Beatrice Ronchi e il procuratore capo Giuseppe Amato (che mercoledì ha detto che il carro, "caratterizzato dalla possibilità di uscita laterale per un un corpo piccolo come quello di un bambino, presentava, a tutta evidenza, situazioni di insidiosità") resta contro ignoti, in attesa dell'informativa dei Carabinieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ho ripreso per caso il momento della caduta dal carro. Ho visto quella mano che tentatava di afferrare il bimbo"

Il collaudo del mezzo, come è stato accertato dagli investigatori, era stato fatto, e gli organizzatori hanno subito fornito ai militari tutta la documentazione richiesta. Ora si dovrà stabilire quanto lo stesso collaudo sia stato accurato, ed è  possibile che la Procura, una volta ricevuta l'informativa dei Carabinieri, decida di affidare una perizia a un consulente tecnico per accertare eventuali responsabilità. (Ama/ Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 2 aprile: i dati comune per comune

  • Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 30 marzo: contagi +412, 95 morti

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 3 aprile: i dati comune per comune

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 31 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 4 aprile: i dati comune per comune

  • Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 2 aprile: +546 contagi, si contano ancora 79 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento