Controlli sotto il portico di San Luca: rimossi bivacchi dalla Polizia Municipale

Controllo del territorio per il contrasto al degrado urbano: rimossi materassi, coperte, capi di abbigliamento. Identificata una donna

Foto della Polizia Municipale

Nella giornata di ieri, il personale della Polizia Municipale (nello specifico il Reparto Territoriale Saragozza-Porto) nell’ambito della attività di controllo del territorio per il contrasto al degrado urbano, ha ispezionato l’intero Portico di San Luca, dai viali di circonvallazione fino al Santuario.

Nel corso del servizio, iniziato alle ore 7.30, sono state riscontrate alcune tracce di bivacchi in tre diversi punti, masserizie di vario genere tra cui materassi, coperte, capi di vestiario e scatole di cartone. Gli agenti hanno quindi disposto l’intervento degli operatori Hera, che hanno proceduto alla rimozione dei materiali.  

È stata identifica una persona, cittadina italiana di 59 anni, alla quale è stata contestata la violazione alla norma del Regolamento di Polizia Urbana che vieta l’occupazione di suolo pubblico per scopo di bivacco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus, due nuovi casi a Modena e uno a Piacenza. In Emilia-Romagna 26 in totale. Venturi: "Proporremo nostra metodica alle altre Regioni"

  • Coronavirus: 19 contagi in Regione, un caso anche a Modena. Migliaia di tamponi effettuati, attivo numero verde

  • Coronavirus, il sindacato scuola: "Sospendere attività fino all'8 marzo"

Torna su
BolognaToday è in caricamento