Treni, lavori sulla Bologna-Prato a rilento: "Ritardi, rincari e disagi"

Buone notizie invece per la Bologna-Vignola: ripristinata la fermata di Ceretolo

immagine repertorio

La ciclovia tra Bologna e Prato avanza, la Direttissima, la linea ferroviaria tra le due città, invece arranca e fa 'soffrire': "Sono una nota dolente invece i lavori di adeguamento della linea ferroviaria Direttissima a corridoio merci europeo".

A lamentarlo è il tavolo operativo nato tra la Città metropolitana di Bologna e il Comune di Prato a seguito del protocollo di collaborazione sul turismo; l'organismo si è riunuto nei giorni scorsi nella città toscana registrando appunto un passo avanti sulla ciclovia, ma prendendo anche atto dei problemi per la linea ferroviaria "a proposito dei quali il tavolo chiede maggior coinvolgimento degli enti locali che, nel tratto toscano, non ricevono nemmeno l'informazione tempestiva delle interruzioni programmate".

Una maggiore fruibilità della ferrovia, evidenzia la Città metropolitana di Bologna, "è un'esigenza manifestata anche dalla Val Bisenzio, attraversata dall'autolinea Cap Prato-Castiglione, che però non garantisce le coincidenze con i treni e ha visto negli ultimi mesi un importante rincaro di biglietti e abbonamenti dovuto all'uniformazione delle tariffe a livello regionale e all'inclusione nel conteggio del prezzo dell'area urbana".

Ci sono invece buone notizie per i pendolari della linea ferroviaria Bologna-Vignola: verrà reintrodotta a partire dal prossimo lunedì, 11 febbraio, la fermata Casalecchio Ceretolo sulla Bologna-Bazzano, dopo che era stata temporaneamente sospesa per lavori di sicurezza e velocizzazione della linea. E' un risultato fortemente voluto dal Comune di Casalecchio di Reno, "in piena sintonia" con la Regione Emilia-Romagna e la Città metropolitana di Bologna, e ottenuto "grazie alla collaborazione di Tper". Infatti si va a rispondere a un'esigenza da tempo espressa dal comitato degli utenti.

Verrà quindi ripristinata la fermata di Ceretolo per quattro treni in direzione Bazzano (delle 8.59, 10.59, 14 e 16) e quattro in direzione Bologna (10.04, 12.04, 15.04, 17.04). "Come da impegni presi con i cittadini, insieme all'assessore alla Mobilita' Nicola Bersanetti, abbiamo lavorato attivamente con Tper e Fer, Regione Emilia-Romagna e Città metropolitana, che ringraziamo per l'impegno e la collaborazione, affinché dopo i lavori di miglioramento effettuati sulla linea venisse riattivata questa fermata per tutto l'arco della giornata", dice il sindaco Massimo Bosso sottolineando l'importanza della fermata sia per Ceretolo, dove ci sono il polo scolastico e sportivo, la Meridiana, e "a maggior ragione dopo l'insediamento del vicinissimo Worklife Innovation Hub".

Bosso specifica che "si tratta di un'iniziativa che sta all'interno di un rafforzamento del mezzo ferroviario già avvenuto sulla linea Bologna-Vignola che vedrà in prospettiva ulteriori miglioramenti nell'ottica di ridurre i tempi di viaggio e rendere cosi' sempre più facile l'utilizzo di un importante mezzo alternativo all'auto per gli spostamenti dei cittadini". (Mac/ Dire)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio di Vasco Rossi Lorenzo si è sposato: tutta la felicità in una foto

  • Cerca di fuggire dalla gazzella dei carabinieri con l'apecar: è ubriaco

  • Grave lutto per Cesare Cremonini: morto il papà Giovanni

  • Tre appartamenti all'asta in via Amendola: il bando Invimit scade il 20

  • Incidente in via del Gomito, morto ciclista di 25 anni

  • Lutto all'Alma Mater: morto a 94 anni Alfonso Traina, professore emerito, filologo e latinista

Torna su
BolognaToday è in caricamento