Bologna pride, la parata slitta al 7 luglio: si chiamerà 'Corpi R-Esistenti'

Il rinvio deciso dagli organizzatori per non sovrapporsi a un'altra iniziativa, in programma nella T nello stesso giorno

Non più il 23 giugno ma il 7 luglio. Cambiamento in corsa per il Bologna pride 2018, il cui motto sarà 'Corpi R-Esistenti'. E' il comitato organizzativo a farlo sapere in una nota. Lo spostamento è stato deciso -dicono gli organizzatori della parata dell'orgoglio lgbtqi- per via della concomitanza con la performance Cent Pas Presque del coreografo marocchino Taoufiq Izeddiou, in programma nella T del centro storico, in contemporanea con il corteo.

"Abbiamo scelto di posticipare la parata del Bologna Pride al 7 luglio, per condividere assieme agli artisti migranti e alla comunità cittadina la risposta all’invito che Taoufiq Izeddiou, attraverso ERT, ha rivolto a Bologna. La nostra è una scelta orgogliosa, non un ripiego: questa nuova collocazione del corteo nel calendario della città moltiplica infatti i momenti di riflessione su temi che riteniamo fondamentali e rilancia con pratiche nuove rivendicazioni comuni alla comunità lgbtqi e a quella migrante”.

La performance dell’artista, inserita nell’ambito di Atlas of Transitions Right to the City | Diritto alla Città, primo appuntamento del progetto europeo ideato da ERT in collaborazione, a Bologna, con Cantieri Meticci e Dipartimento di Sociologia dell’Università, è un invito a interrompere per 60 minuti il flusso regolare della vita nella città, rallentando i movimenti, i gesti, lo sguardo e adottando un ritmo diverso, che permetta una diversa percezione del corpo, dello spazio e del tempo e delle azioni della vita urbana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Comitato Pride, che annualmente organizza la sfilata partecipata da migliaia di persone, riunisce le associazioni bolognesi Agedo Bologna, Amnesty International Emilia-Romagna,  Arcigay Il Cassero,  Lesbiche Bologna, Associazione Frame, Associazione Orlando, Bogasport, Bproud, Famiglie Arcobaleno, Gruppo Trans* Bologna, I.D.A. Iniziativa Donne AIDS, IndiePride - Indipendenti contro l'omofobia, Komos - coro gay di Bologna, LILA Bologna, MigraBo LGBT, UAAR Bologna, Uni LGBTQ.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 borghi medievali più belli nella provincia di Bologna

  • Basilica di San Petronio, la chiesa più grande di Bologna: 7 cose da sapere

  • Coronavirus fase 3 | Fiere, congressi, vacanze di gruppo e viaggi in auto: Bonaccini sigla nuova ordinanza

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Tragedia in Romagna: perde l'equilibrio e sbatte contro la roccia, morta studentessa dell'Alma Mater

  • Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino del 2 luglio: metà dei nuovi contagi a Bologna

Torna su
BolognaToday è in caricamento