Controlli negozi in Bolognina: multe salate a fruttivendoli e bar

I titolari di tre negozi, due fruttivendoli e un barista sono stati sanzionati per un importo complessivo di 6.310 euro

Foto di repertorio

Un servizio di controllo dei locali pubblici situati in “Bolognina” operato dai Carabinieri della Stazione Bologna San Ruffillo e gli Agenti della Polizia Municipale. 

I titolari di tre negozi, due fruttivendoli e un barista sono stati sanzionati per un importo complessivo di 6.310 euro, per aver violato l’obbligo dell’esposizione dei prezzi, le norme di qualità sui controlli, l’obbligo di affissione del cartello “Vietato fumare” ed altri ancora.

Agli inizi di febbraio, i militari della Stazione Bologna Navile e del Reparto Polizia Commerciale avevano controllaro due supermercati, un cinese e un bengalese, che non rispettavano alcune norme, anche basilari: all'interno dei locali vi erano avventori che fumavano, inoltre mancavano le autorizzazioni per l’esposizione dell’insegna nonché dell’indicazione di provenienza sui prodotti ortofrutticoli ed ittici, oltre che l'indicazione dei prezzi e dell’etichettatura sui prodotti ittici. Alcuni prodotti sono stati sequestrati e i gestori sanzionati, per un importo complessivo di 5.698 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus, due nuovi casi a Modena e uno a Piacenza. In Emilia-Romagna 26 in totale. Venturi: "Proporremo nostra metodica alle altre Regioni"

  • Coronavirus, il sindacato scuola: "Sospendere attività fino all'8 marzo"

  • Coronavirus: riminese ricoverato, aveva volato dal Marconi. Positivo anche un altro passeggero dello stesso volo

Torna su
BolognaToday è in caricamento