Richieste di risarcimento dai 'soliti noti': la Procura apre un fascicolo sui 'furbetti della buca'

Sospetti su richieste di indennizzo in cui testimone e persona offesa si scambiano i ruoli. Parte l'indagine della Procura sulle 'cadute stradali'

Due richieste di risarcimento danni in cui il testimone e la persona offesa sono gli stessi, solo scambiati di ruolo: le segnalazioni relative a cadute legate a buche, tombini, marciapiedi rovinati sono abbastanza frequenti, ma l'Ufficio assicurazioni di Palazzo D'Accursio questa volta si è insospettito, così per evitare di risarcire dei "furbetti" ha deciso di girare il caso alla Procura, dove ora verranno fatte verifiche sulla veridicità delle cadute indicate. A portare l'esposto agli inquirenti è stata la Polizia municipale.

I CASI SOTTO ESAME. I due infortuni sono avvenuti nel 2014 e i richiedendi lamentano di essere caduti mentre camminavano a causa di una buca e chiedono un risarcimento per le lesioni subite. La vittima di uno è testimone dell'altro e viceversa, in due episodi avvenuti in giorni differenti tra loro. L'importo del risarcimento chiesto è inferiore ai 50.000, quindi di competenza del Comune, se fosse superiore interverrebbe l'assicurazione. 

Il Comune ha segnalato un terzo caso sospetto, quello in cui a chiedere un risarcimento è una persona che negli anni scorsi ha già presentato altre richieste di indennizzo (mai evase), sempre lamentando cadute 'stradali'. In Procura, sulla vicenda, è stato aperto un fascicolo conoscitivo e verranno fatti approfondimenti per capire se la vittima e il testimone dicono la verità. Intanto le presunte vittime, visto che il risarcimento richiesto stentava ad arrivare, hanno presentato querela per lesioni colpose all'ufficio del giudice di pace di Bologna. I tre casi segnalati ai pm fanno parte della quindicina di richieste di risarcimento rivolte al Comune negli ultimi tre anni. (agenzia dire)



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus, due nuovi casi a Modena e uno a Piacenza. In Emilia-Romagna 26 in totale. Venturi: "Proporremo nostra metodica alle altre Regioni"

  • Coronavirus, il sindacato scuola: "Sospendere attività fino all'8 marzo"

  • Coronavirus: riminese ricoverato, aveva volato dal Marconi. Positivo anche un altro passeggero dello stesso volo

Torna su
BolognaToday è in caricamento