Piena Idice a Budrio, cessata emergenza: revocata l'evacuazione

Da ieri sera 150 residenti erano stati fatti allontanare per il pericolo di tracimazione del fiume. Intanto il governo concede 24 milioni per lo stato di emergenza dichiarato dalla Regione

Cessato allarme per le zone attorno all'Idice nel territorio di Budrio. Nel primo pomeriggio, dopo una riunione al centro operativo comunale, il sindaco Mazzanti ha revocato l'ordine di evacuazione per le vie interessate dalla zona 1, ovvero Viazza, San Leo, Roversella e Bachieri.

L'ordinanza era stata emanata nella giornata di ieri per far fronte in via precauzionale alla piena dell'Idice, che in poche ore è salito di svariati metri, mettendo a rischio anche la recente riparazione della falla, dopo a rottura di due settimane fa. Il fiume nel frattempo, complice anche il bel tempo delle ultime ore, sta defluendo normalmente con livelli dell'acqua in calo.

Intanto la Regione incassa la dichiarazione del governo dello stato di emergenza per il maltempo di novembre. E stanzia i primi 24,4 milioni di euro per le opere più urgenti. Ad annunciarlo sono il governatore Stefano Bonaccini e l'assessore regionale all'Ambiente, Paola Gazzolo.

Il provvedimento è stato adottato ieri dal Consiglio dei ministri, a cui si aggiungono anche finanziamenti ad hoc per i primi rimborsi ai cittadini, alle associazioni e alle attività produttive che hanno subito danni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Scomparso nella notte, ritrovato morto in un campo

  • Whoopi Goldberg a Bologna: da Hollywood alle osterie del centro

  • Lungo inseguimento in tangenziale e poi l'arresto: in auto la prova del furto

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Rifiuti, stop indifferenziata porta a porta: da oggi si usa solo la Carta Smeraldo

Torna su
BolognaToday è in caricamento