Budrio, anche jazz al Festival dell'Ocarina

Nell'anteprima del Festival internazionale dell'Ocarina budriese anche una esibizione della giapponese Satoshi Osawa Quartet, alla Cantina Bentivoglio

L'ocarina suonata come strumento in un concerto Jazz. E' una delle novità del nono Festival internazionale dell'ocarina, in scena a Budrio dal 27 aprile al 1 maggio 2017. Sono attesi musicisti e costruttori da tutto il mondo, in modo particolare dall’Oriente, dove l’ocarina gode da sempre di grande popolarità.

Non solo folk e classico quindi, generi da tempo sperimentati, ma anche pop e soprattutto jazz. Questo grazie anche alla presenza del musicista giapponese Satoshi Osawa che il 26 aprile, alle 21.30, darà inizio all’Anteprima festival alle Cantine Bentivoglio di Bologna, insieme al suo quartet.

Nel programma 2017 altre novità: tra queste, i mercatini, che quest'anno conteranno su circa 30 espositori, e le esibizioni, in programma il 28 aprile, degli allievi italiani e cinesi delle scuole primarie e secondarie, di tre gruppi provenienti da Cina, Giappone e Taiwan, alle Torri dell'Acqua.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto a fuoco, morta giovane donna e Porrettana chiusa al traffico per ora

  • Il centro di Bologna diventa il set di "Diabolik": cambia la viabilità

  • Indagine sugli adolescenti bolognesi: l'80% ama la città, ma emergono aspetti 'preoccupanti'

  • I 10 eventi da non perdere questo weekend

  • Nike chiude la sede di Casalecchio: per 30 dipendenti il trasferimento è l'unica via

  • Maxi furto al bar: si finge acquirente e ruba 200mila euro di diamanti

Torna su
BolognaToday è in caricamento