Azienda svuotata prima del fallimento, sequestrati 20 milioni a nota peschieria

Patrimonio aziendale trasferito prima della sentenza di fallimento. Sei gli indagati

Sei persone risultano indagate a vario titolo per una vicenda di bancarotta fraudolenta che vede coinvolta una nota azienda del commercio all'ingrosso di pesce di Budrio. La Guardia di Finanza ha così sequestrato un patrimonio stimato in 20 milioni di euro, tra aziende, un immobile e diverse autovetture. Perquisizioni e sigilli sono scattati a Padova, Bologna e Pescara.

L'ipotesi degli inquirenti è che la morente azienda, già gravata dai debiti, sia stata di fatto spolpata di tutti gli attivi prima che arrivasse la sentenza di fallimento, e ciò senza comunicarlo alle attività preposte. Già da qualche anno in crisi, la Peschereccio secondo gli inquirenti è stata "materialmente" depredata dagli indagati che, ancor prima della sentenza di fallimento e senza alcun atto formale o corrispettivo, hanno di fatto trasferito l'intero patrimonio aziendale (beni strumentali, crediti, avviamento, magazzino, logo e personale dipendente) in capo a una nuova società (Felu srl). Non solo: la Peschereccio è stata usata anche per altre operazioni fraudolente, in particolare attorno a crediti Iva inesistenti per oltre sei milioni dei quali 1,7 milioni già incassati a danno dell'erario.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente in montagna, camion sospeso su una rupe: morto l'autista bolognese

  • Cronaca

    Violenza sessuale su ragazza, 42enne arrestato in aeroporto

  • Cronaca

    Blocco del traffico, domenica ecologica il 24 marzo: tutte le limitazioni

  • Cronaca

    Statue imbrattate in Piazza Maggiore, autori identificati grazie ai video

I più letti della settimana

  • Incidente a San Lazzaro, perde il controllo dell'auto e si schianta contro il guard rail: vivo per miracolo

  • Mamma dimentica figlio di due anni in auto e va a lavoro

  • Morto a 26 anni sotto i portici di via Ugo Bassi, mistero sulle cause

  • Incidente in A1: schianto in auto, un morto e un ferito grave

  • Trasporti, sciopero 24 marzo: disagi per chi viaggia in bus

  • Il cane abbaia forte, i vicini segnalano: il giovane padrone è morto in casa

Torna su
BolognaToday è in caricamento