Bus gratis per i pendolari treno, al via seconda campagna per 60mila passeggeri

Questo prevede il piano dell'integrazione tariffaria voluto dalla Regione

Riparte per il secondo anno l'integrazione tariffaria voluta dalla Regione Emilia-Romagna per i pendolari del treno. Chiunque abbia un abbonamento mensile o annuale al servizio ferroviario regionale ed è residente in regione potrà usufruire gratis degli autobus delle 13 città maggiori. In base ai dati dell'anno appena passato si stima possano essere 60mila gli utenti che possono usufruire del servizio con un risparmio a testa di circa 180 euro. Per permette l'integrazione tariffaria la Regione Emilia-Romagna ha stanziato circa 6 milioni di euro all'anno.

''E' un provvedimento straordinario che abbiamo voluto fortemente e di cui siamo orgogliosi - affermano il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e il vicepresidente e assessore ai Trasporti, Raffaele Donini. "Offriamo una alternativa possibile al mezzo privato -aggiungono- premiando chi sceglie il trasporto pubblico locale per i propri spostamenti, con un concreto aiuto economico che va a vantaggio dei cittadini e delle famiglie dell'Emilia-Romagna, e una misura che fa bene all'ambiente: meno traffico e smog nelle nostre città, a favore della mobilità sostenibile".

Come funziona “Mi muovo anche in città” 

1) Potranno beneficiarne i possessori di abbonamenti annuali o mensili a tariffa Trenitalia per tratte superiori ai 10 Km e i possessori di abbonamenti annuali e mensili a Tper con data anche anteriore al 1 settembre 2018 per le linee  Bologna-Portomaggiore, Bologna-Vignola, Ferrara-Codigoro, Suzzara-Ferrara, Parma-Suzzara.  

2) Gli abbonati Tper all’area urbana di Bologna possono utilizzare anche tutti i treni nell’ambito dell’area urbana stessa: il prezzo resta invariato e la Regione compenserà Trenitalia per quest’ultima integrazione.

3) E' valido anche  sugli autobus di 13 città dell’Emilia-Romagna:  le nove città capoluogo più Carpi, Imola e Faenza. La gratuità dei mezzi pubblici varrà sia nella città di partenza che in quella di arrivo. Leggi i modi-duso

Tessera "Unica"

Nuova forma gli abbonamenti annuali e mensili per viaggiare con i treni regionali di Trenitalia: non più di carta ma titoli elettronici caricati sulla tessera “Unica” emessa da Trenitalia oppure sulla tessera “Mi muovo” emessa dalle aziende del trasporto pubblico locale. L’introduzione delle tessere elettroniche “Unica” in un primo tempo riguarderà gli abbonamenti annuali per estendersi anche a tutti i mensili entro il dicembre 2018.

Ci si può dotare di card Unica presso le biglietterie di Trenitalia delle 13 città o della tessera Mi Muovo i presso le biglietterie di Seta, Tep, Tper e Start.  
L’integrazione tariffaria è estesa anche a coloro che viaggiano sulla tratta Bologna Centrale-Calderara Bargellino.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • Avvelenato e lasciato nel parcheggio va in coma e muore dopo 2 giorni: fermati due coniugi

Torna su
BolognaToday è in caricamento